Scuole aperte d'estate: cosa succede se la campanella non smette mai di suonare

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di scuole aperte d'estate a Milano

Prendi una scuola, una di quelle di qualche quartiere di periferia disagiato, e tienila aperta pure d’estate. Il risultato che otterrai sarà musica, arte, spettacolo e tante facce felici. Tutto messo in piedi dalla scuola e da quei ragazzi che altrimenti avrebbero molto probabilmente passato il periodo estivo in strada, alla mercé della criminalità organizzata. Utopia? No, è quello che succede all’I.C. “Ilaria Alpi” di Milano che, grazie al progetto Scuole al Centro ha potuto tenere i cancelli aperti anche d’estate. Skuola.net è andata a vedere cosa succede quando la campanella non smette di suonare nemmeno durante il periodo più caldo dell’anno.

Guarda la gallery e scopri cosa abbiamo visto all'I.C. Ilaria Alpi di Milano:

CON IL MINISTRO ALLA SCOPERTA DI UNA SCUOLA APERTA D’ESTATE - A incontrare i ragazzi, gli insegnanti e la preside della scuola, la professoressa Micaela Francisetti, oltre a noi di Skuola.net anche il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, e il direttore generale dell’USR per la Lombardia, Delia Campanelli. Un incontro nato con lo scopo proprio di mostrare quello che i ragazzi dal 1° luglio scorso hanno l’opportunità di fare grazie al progetto Scuola al centro: dal laboratorio artistico espressivo a quello d’animazione teatrale passando per quello della musica d’insieme. È in questo modo che i teen di Milano si rimettono in gioco, crescono e soprattutto non rimangono indietro rispetto a tanti loro coetanei che vivono in contesti più fortunati.

GIANNINI: SCUOLA COME SECONDA CASA - Appena arrivato, il ministro è stato accolto da una decina di bambini armati di violino ed è stata poi accompagnata nell'aula in cui si svolgono le lezioni di teatro. Qui ha affermato: "La scuola deve essere una seconda casa per i ragazzi, non deve mai lasciarli soli. Anche d'estate deve essere un punto di riferimento per loro. Sono molto soddisfatta del progetto, sta riscuotendo parecchio successo. Qui a Milano sono 84 le scuole aperte a luglio e agosto, 94 a Roma, altrettante a Palermo e 184 a Napoli". In seguito il ministro Giannini è stato accompagnato a visitare l'aula in cui si svolge il laboratorio di musica e in cui i ragazzi hanno suonato per lei.

Guarda l'esibizione degli studenti dell'I.C. Ilaria Alpi di Milano

DALL’ARTE AL TEATRO: ECCO I LABORATORI - Obiettivo del progetto è prendere in carico, attraverso la musica e l’arte in generale, gli alunni della scuola che sono più a rischio di esclusione e di fallimento nei percorsi di apprendimento. Come? Con la musica e con il teatro. Partendo dall’esperienza del Sistema Italia l’istituto si avvale della collaborazione costante con l’Associazione Progetto Robur, composta da musicisti e professionisti delle arti, molti dei quali operanti all’interno della struttura scolastica stessa. Fabiana Cinque, vice presidente dell'associazione Robur afferma che "Sono circa 100 i ragazzi che partecipano ai nostri corsi che vanno dal violino alle chitarre, dalle percussioni alla recitazione. Il budget del Miur è stato comunque sufficiente a coprire i costi dei laboratori". Il progetto si articola quindi in due ambiti: il laboratorio artistico espressivo e di animazione teatrale e il laboratorio musicale che sembrerebbe proprio che stiano portando i loro frutti. Davanti ai nostri occhi i ragazzi si esibiscono con violini e violoncelli alternando musica, danza e sorrisi.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta