Potrai sapere tutto sulla tua scuola: ecco come

autovalutazione

Una giornata storica, a detta del ministro dell'istruzione Stefania Giannini, quella che apre ufficialmente ad un nuova era della valutazione delle scuole. Come spiegato durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi il 3 novembre, ben il 95% degli istituti ha compilato il Rapporto di Autovalutazione, che potrà essere consultato sul portale Scuola in Chiaro. Nato nel 2012 per l'iscrizione online, il sito prenderà quindi una nuova veste: tutti gli studenti potranno scoprire davvero tutto sulla propria scuola.

UN NUOVO SCUOLA IN CHIARO - Il portale Scuola in Chiaro si rinnova: saranno infatti disponibili i Rapporti di Autovalutazione di tutte le scuole (entro il 31 luglio). E' il primo passo verso il nuovo sistema di valutazione nazionale che sarà operativo già dal settembre 2016 e prevede, oltre alla compilazione del rapporto, anche la valutazione dell'attività di dirigenti scolastici e professori, nonché visite ispettive a campione. 'Scuola in chiaro' avrà anche una nuova veste grafica: per ogni scuola, ad esempio, sarà anche riportato quanti diplomati lavorano dopo un anno e le facoltà che scelgono. Un'intera sezione poi sarà dedicata al Rav di ciascuna scuola. E' poi previsto per il prossimo anno il lancio di un portale Open Data, previsto dalla Legge 107.

COS'E' IL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE? - Il Rapporto di Autovalutazione non è altro che un'analisi del funzionamento della scuola nel suo complesso e rappresenta la base per capire in cosa sia necessario migliorare e quali invece sono i punti di forza. Già da questo anno scolastico tutte le scuole dovranno pianificare e iniziare attività di miglioramento a partire dal rapporto, con il supporto di INDIRE o di altre realtà o enti.

UNA GIORNATA STORICA - Il ministro Stefania Giannini ha concluso l'incontro parlando di una giornata 'storica': infatti, secondo il ministro "inizia un processo strutturale e permanente che ha introdotto una nuova visione e dei nuovi valori". La scuola quindi sta intraprendendo "un percorso educativo davvero autonomo che si fonda sulla trasparenza, responsabilità, capacità attraverso la condivisione di dati di migliorare la scuola attraverso strumenti che ci dicono a che punto siamo e quello dove vogliamo arrivare". Giannini ha messo in luce come sia stato messo a punto il "sistema trasparenza dati più avanzato d'Europa" e come "Scuola in Chiaro diventa il luogo dove 8mila istituti e 40 mila edifici offrono una fotografia di ciò che sono". Queste istantanee delle nostre scuole devono essere usate per capire i punti di forza e di debolezza e stabilire un percorso di miglioramento della qualità. A questo proposito il ministro ha dichiarato: "Dobbiamo avere il coraggio di essere consapevoli che stiamo facendo una cosa importante introducendo questi valori della trasparenza e del miglioramento della qualità". Ha poi concluso invitando chi da sempre si è manifestato contrario alla valutazione delle scuole di abbracciare questa visione prendendo parte al progetto.

Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta