Safer Internet Day: l'hackathon di Telefono Azzurro rivolto alle scuole

Paolo Ferrara
Di Paolo Ferrara
Tech: ecco gli accessori che ogni studente dovrebbe avere sulla propria scrivania

Manca sempre meno al Safer Internet Day, appuntamento annuale in tutto il mondo per parlare di sicurezza in rete con i grandi e i piccoli, fissato quest’anno per il 9 febbraio. Per l’occasione Telefono Azzurro, onlus che si occupa di difendere i diritti dell’infanzia, ha deciso di lanciare una call to action in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.
L’invito all’azione è rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado e consiste nella partecipazione ad un hackathon sulla sicurezza in rete. Vediamo insieme più da vicino di cosa si tratta.

Guarda anche

Hackathon di Telefono Azzurro: l’invito alle scuole

Bisogna sempre parlare di sicurezza in rete con i giovani. È questa la consapevolezza comune che spinge tutti a continuare a promuovere un utilizzo sicuro e consapevole delle risorse e degli strumenti informatici. A dare un contributo concreto a tali obiettivi è la onlus Telefono Azzurro che, come anticipato, ha ben pensato di avvicinare i più giovani alla tematica della sicurezza in rete attraverso un hackathon, hotspot per nuove idee e progetti. Nello specifico, tutti gli alunni delle scuole statali e paritarie del primo ciclo di studi sono invitati a partecipare ad una maratona digitale per progettare uno strumento digitale positivo che metta in luce le opportunità che la tecnologia può offrire. Per farlo, bisogna inviare la propria richiesta di partecipazione all’hackathon mediante la compilazione di un forum disponibile al seguente link entro le 23.59 del giorno 1° febbraio 2021. Seguirà poi un sorteggio per individuare un massimo di 20 classi della scuola primaria e 20 classi della scuola secondaria di primo grado in rappresentanza di tutte le regioni d’Italia.


Hackathon di Telefono Azzurro: quando si svolgerà, premiazione e premi

L’hackathon si svolgerà in modalità telematica i giorni mercoledì 3 febbraio e giovedì 4 febbraio 2021 e le attività rientreranno nel piano per la promozione di azioni di educazione alla cittadinanza digitale nelle scuole. Come accennato, tutti i componenti delle singole classi dovranno lavorare in sinergia per progettare un prodotto digitale positivo che metta in luce le opportunità che la tecnologia può offrire. Gli alunni dovranno anche sviluppare uno storytelling del prodotto pensato mediante presentazioni online, podcast, cortometraggi, trailers o siti web. Una commissione giudicatrice composta da esperti del mondo dell’educazione e del digitale giudicherà entro lunedì 8 febbraio 2021 i lavori migliori prodotti, selezionandone uno per ogni grado scolastico. La premiazione, come riportato sul comunicato emanato dalla onlus, avverrà durante l’evento in streaming “An internet we trust, è tempo di dire la nostra!” previsto il giorno 8 febbraio in presenza della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. I premi? Verrà assegnato alla prima classe in classifica di ciascun grado d’istruzione un monitor interattivo CampusTouch completo di funzione BYOD.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta