Recuperare l’insufficienza: cosa spinge a lottare?

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

recuperare un'insufficienza richiede impegno, tenacia e costanza. La stessa che hanno avuto i protagonisti di Upside Down

Avere un obiettivo che sembra impossibile da raggiungere ed essere disposti a tutto pur di arrivarci. È successo a tutti almeno una volta nel vita. Che si trattasse di recuperare un’insufficienza per ottenere un premio dai propri genitori, o semplicemente prendere un voto in più alla fine dell’anno rispetto al primo quadrimestre, proprio quello scopo vi ha spinti a lottare rischiando il tutto per tutto. Un po’ come hanno fatto Eden e Adam, i protagonisti di Upside Down, il nuovo film targato Notorius Pictures e da oggi, 28 febbraio, nei cinema.

SOGNO VS IMPOSSIBILE - Eden è un’abitante del Mondo di Sopra e Adam del Mondo di Sotto. I due ragazzi si innamorano e tutto sembra meraviglioso, se non fosse per un piccolo particolare: agli abitanti dei due mondi è proibito incontrarsi e persino parlarsi. Ma i due non si arrendono ai loro destini e sfidano non solo la giustizia locale, ma anche le leggi di gravità.

L’OBIETTIVO CHE SPINGE A LOTTARE - Quella dei due protagonisti sembra davvero una storia impossibile da realizzare, ostacolata da tutto e da tutti. Un po’ come quando tutti i vostri sforzi sono ostacolati da quell’insegnante che sembra avervi preso di mira e che pare voler vanificare tutto il vostro lavoro. Insomma, trovare la strada verso la propria realizzazione personale continuamente bersagliata, non è certo il massimo e spesso porta i ragazzi ad abbandonare il loro obiettivo. Ma a volte è la stessa posta in gioco a motivare, il pensiero di aver bisogno di quella sufficienza per passare l’anno senza problemi e, magari, anche per venire ricompensati da mamma e papà. Ed è proprio la posta in gioco ad aver motivato i protagonisti del film interpretati da Kristen Dunst e Jim Sturgess.

STUDIO, TENACIA E COSTANZA - Insomma, il film non fa altro che dimostrare che la tenacia, la costanza e quel tanto che basta di coraggio, permettono di raggiungere anche gli obbiettivi che sembrano davvero impossibili. Ovviamente, tutto condito da una bella dose di buona volontà. Volete davvero recuperare le insufficienze del primo quadrimestre e passare l’anno senza problemi? Rimboccatevi le maniche e aprite libri e quaderni. La costanza nello studio unita ad un buon metodo di studio vi permetterà di raggiungere l’obiettivo che vi siete prefissati e di passare un’estate senza il pensiero di dover recuperare qualche debito.

Cos’è che vi spinge a lottare, specie quando siete tra i banchi di scuola, anche sacrificando pomeriggi in palestra o serate con gli amici?

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta