Diplomati pentiti e influenzati dalla famiglia

Cristina Montini
Di Cristina Montini

Quattro studenti su dieci si pentono della scuola superiore scelta, e pensare che la maggior parte segue le orme dei genitori o quasi: i figli di operai tendono ad iscriversi agli istituti tecnici o professionali, pochi frequentano i licei. Ma dopo la maturità, almeno la metà dei diplomati si iscrive all’università nella speranza di trovare un lavoro ben retribuito.

SE POTESSI TORNARE INDIETRO... - Almadiploma ha delineato il Profilo dei diplomati 2012 e ne è emerso uno studente pentito della scelta fatta dopo le medie, peraltro influenzata dalle condizioni socio-economiche della sua famiglia, e spesso con le idee poco chiare sul suo futuro. Sebbene in calo rispetto all'anno scorso, è il 42% la quota di diplomati che se potesse tornare indietro si iscriverebbe ad un altro indirizzo di studi superiori, ma ormai i giochi sono fatti e allora tanto vale guardare al futuro.

LE FACOLTÀ PIÙ IN - Un diplomato su due ha intenzione di continuare a concentrarsi solo sullo studio e, tra chi si iscriverà all’università, vanno per la maggiore le facoltà di Scienze biologiche, Psicologia, Arte e spettacolo, Informatica, Geologia e Matematica. I corsi di studio meno allettanti, invece, sono quelli di Agraria, Veterinaria, Ingegneria industriale e Statistica.

PAPÀ OPERAIO, NIENTE LICEO - Solo uno studente su dieci ha intenzione di coniugare studio e lavoro, poco più di due studenti su dieci cercheranno di puntare tutto sulla ricerca di un’occupazione e i restanti sono ancora incerti su cosa fare ora che hanno finalmente superato la maturità. Tra gli indecisi, la maggior parte proviene dagli istituti tecnici o professionali e spesso si tratta, come abbiamo già accennato, di studenti con genitori di estrazione operaia o comunque in situazioni socio-economiche più svantaggiate. L’indagine Almadiploma sostiene che sono proprio loro a raggiungere mediamente risultati meno brillanti nello studio e ad essere meno interessati a trovare un lavoro coerente con la formazione ricevuta.

PROFESSORI PROMOSSI - A colpire della ricerca fatta da Almadiploma è anche il fatto che ben l’82% dei diplomati ritiene che i professori delle superiori siano assolutamente competenti nel loro lavoro. Lasciano un po’ a desiderare i laboratori e le aule, ma indiscutibilmente bocciati ne escono i corsi di recupero e i servizi di orientamento post-diploma.

Per aiutarti a fare la scelta giusta, Skuola.net ti consiglia:
Orientamento superiori
Orientamento universitario
Formazione alternativa all’università

Ti sei pentito della scuola superiore che hai scelto?

Cristina Montini

Commenti
Consigliato per te
I Licei Classici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017
Skuola | TV
Prima volta: tutte le difficoltà che si possono incontrare

Ospite in studio una psicosessuologa che ci parlerà delle difficoltà che ragazzi e ragazze possono incontrare durante la loro prima volta.

22 novembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta