Attentato Nizza: tutti gli aggiornamenti sulla tragedia

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di attentato terroristico Nizza, camion travolge e uccide 84 persone, si tratta di un attentato terroristico

Fuochi d’artificio, aria di festa, persone che sul lungomare della Promenade Des Anglais, a Nizza, festeggiano il 14 luglio, anniversario della presa della Bastiglia. Poi il rumore dei fuochi si confonde con quello degli spari e con il rombo di un motore. Sono le 22 e 30 quando un camion a 80 km orari sfreccia sulla stessa strada in cui si svolge la festa. La percorre a zig zag, inizia letteralmente a falciare le persone. Le vittime sono 84, 18 i feriti gravi. Si tratta di un vero e proprio attentato terroristico che al momento non è ancora stato rivendicato. Quella Francia che si era da poco rimessa in piedi dopo la strage del Bataclan è di nuovo ripiombata nell’incubo. L'hashtag #PrayforNice è trend topic su Twitter.

Chi è il terrorista
Secondo quanto leggiamo su Le Figaro, il terrorista sarebbe stato solo al bordo del veicolo. Si tratterebbe di Mohamed Lahouaiej Bouhlel, un cittadino tunisino di 31 anni residente a Nizza, lo dicono i documenti ritrovati sul camion. Aveva precedenti per piccoli reati ma non era noto ai Servizi. Ha sparato più volte prima di essere colpito a morte e neutralizzato.

Le dichiarazioni di Hollande
Subito il presidente francese, François Hollande, ha prolungato di 3 mesi lo stato d’emergenza collegando quanto successo a Nizza al terrorismo islamico: “La Francia rafforzerà la sua posizione in Iraq e in Siria - ha affermato – il Paese è triste ma forte, più forte di chi lo colpisce”.

Guarda il video e ascolta le parole del presidente Hollande dopo l'attentato di Nizza

I dispersi

Sono ancora tanti i corpi rimasti stesi a terra e ora coperti da un telo blu. Secondo il ministro dell'interno francese Bernard Cazeneuve, 70 esperti della scientifica sarebbero al lavoro e i corpi non potranno essere rimossi finchè non saranno completate tutte le analisi. Testimoni raccontano di non aver capito molto cosa stesse accadendo durante la strage, gli spari erano coperti dalla musica molto alta. Ancora sono tanti i dispersi, tra cui una coppia italiana, Angelo D'Agostino e Gianna Muset. A lanciare l'allarme della loro scomparsa è la nuora: "Siamo disperati" dice all'Ansa. Tra le persone che inizialmente non riuscivano a mettersi in contatto con i loro famigliari anche un ragazzo, Vittorio Di Pietro, che fortunatamente sta bene ed è stato rintracciato. Si continuano invece a cercare informazioni su Andrea Avagnina e Marinella Ravotti. L'hashtag #RecherchesNice è quello utilizzato per postare foto e nomi dei dispersi per incoraggiarli a mettersi in contatto con amici e parenti qualora stiano bene o comunque per aiutare le ricerche.

I numeri per l'emergenza
"Evitare spostamenti e seguire le indicazioni delle Autorità locali". Questo è l'invito della Farnesina per gli italiani a Nizza. Come riportato da LaStampa.it, per emergenze si può contattare il Consolato Generale d’Italia a Nizza al numero 0033(0)768054804. Le Autorità francesi hanno attivato anche un altro numero telefonico per informazioni: 0033(0)1 43175646.

Le misure italiane

Dal canto nostro, al momento l’Italia ha rafforzato i controlli sul confine Ventimiglia. Agli uomini della Polizia si sono affiancati esercito, carabinieri e battaglione mobile. Un dirigente di Polizia spiega il motivo: “Abbiamo avuto notizia che fuggitivi potessero essersi diretti in Italia, ma per ora non abbiamo riscontri concreti”.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta