Fai il bullo? Bocciato!

Tempi duri per i bulli, finalmente regole più severe per coloro che vivono la scuola come un luogo di violenza, sopraffazione e divertimento sopra le righe. Il Consiglio dei Ministri del 12 ottobre scorso ha approvato due decreti presidenziali, uno dei quali di particolare interesse per gli studenti italiani. Cito il comunicato stampa ufficiale:
"..
"

In sostanza si tratta di una modifica al DPR 24 giugno 1998,n.249, ovvero lo Statuto degli Studenti, nella quale si integra la norma vigente che affermava:

Il temporaneo allontanamento dello studente dalla comunità scolastica può essere disposto solo in caso di gravi o reiterate infrazioni disciplinari, per periodi non superiori ai quindici giorni. (art. 4 comma 7).

Le nuove pene prevedono fino anche alla bocciatura!
Chi infatti verrà pescato in atteggiamenti lesivi della dignità dei compagni e degli insegnanti potrà essere sottoposto a sospensioni superiori ai quindici soli giorni attuali. Per chi li supera, sono previste anche delle sedute di sostegno psicologico.
Invece per i recidivi e per i casi gravi scatteranno pene più severe quali l'allontanamento dall'istituto, lavori socialmente utili o peggio l'esclusione dallo scrutinio, ovvero la bocciatura.

Noi di Skuola.net concordiamo con questo provvedimento, perché riteniamo che sia giusto punire coloro che a scuola si macchiano di atti e gesti che nulla hanno a che vedere con essa, soprattutto perché perpetrati nei confronti di chi magari è più debole, ha più difficoltà ad essere accettato dal gruppo.


Voi che ne pensate? Può servire a risolvere il problema... Dite la vostra e raccontate le vostre storie di bullismo...
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci

12 dicembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta