Calo del rendimento scolastico: come gestirlo?

Skuola.net | Ripetizioni
In collaborazione con Skuola.net | Ripetizioni

Calo del rendimento scolastico: come gestirlo?

Fino allo scorso anno non potevate proprio lamentarvi dell'andamento scolastico e tutto sembrava andasse a gonfie vele, quest'anno però, sembra non essere iniziato proprio al top. A pochi mesi dall'inizio della scuola, vi siete resi conto che qualcosa è cambiato, c'è qualcosa che non va: la media cola a picco.
Nonostante gli sforzi, le ore passate il pomeriggio sui libri a studiare a casa, il continuo ripetere, non riuscite proprio a star dietro a tutta quella mole di compiti che ogni giorno assegnano i professori. E sono sempre sempre di più! Come fare a riprendere il controllo dei propri studi?
Ecco qui qualche cosa da fare e qualche cosa da non fare!

L'ansia: una cattiva compagnia

Una delle preoccupazioni che proprio non fa dormire bene la notte studenti e genitori è l’andamento scolastico. Se il vostro stato d'animo non è dei migliori, una ragione c'è: gli ultimi voti presi a scuola non sono stati un granché!
Se nonostante i vostri sforzi, non riuscite proprio a tranquillizzarvi prima di confrontarvi con i vostri prof è perché non riuscite a dimenticare le ultime interrogazioni. Siete entrati in un vortice dal quale dovete uscire il prima possibile perché non giocherà a vostro favore e alla vostra carriera scolastica: il vortice degli ansiosi! Quando sai che stai per essere interrogato, respira profondamente e dimentica del tutto ciò che è successo nelle volte precedenti. Bisogna dare il massimo o l'ansia porterà solo a balbettii e a sbagliare le risposte a tutte le domande del prof. Ovviamente, questo vale anche per i genitori. I ragazzi devono essere sereni prima di affrontare qualsiasi prova. Mettere troppe pressioni, non gioverà a migliorare il rendimento scolastico dei ragazzi.

Studia sugli appunti

Quando si va avanti alle superiori, si sa, la mole di studio aumenta in modo incontrollabile. Non si fa in tempo a capire un argomento, che subito i professori ne spiegano altri cento.
L'importante è andare sempre a scuola e interessarsi a ciò che si fa in classe, stando attenti, prendendo anche degli appunti e mantenendoli in modo ordinato. In questo modo sarà facile andare a casa, rileggere gli appunti, studiare ed essere più preparati per le interrogazioni e i compiti.

Sconfiggi l'inverno

Durante l'inverno, le giornate si accorciano e le temperature continuano a scendere. Non solo è più difficile svegliarsi, ma il freddo può essere un cattivo consigliere per lo studio, nonché fonte di raffreddori, febbre e di assenze scolastiche. Se ci si assenta per qualche giorno da scuola, mi raccomando chiedere sempre ai compagni di scuola di passarvi i loro appunti, altrimenti sarà facile perdersi tra gli argomenti e non riuscire a star dietro al programma scolastico.

Metti la scuola al primo posto

Tra smartphone, amici e sport è facilissimo perdere la bussola. Mettete sempre al primo posto la scuola, deve essere una priorità per uno studente delle scuole superiori. Certo, non bisogna accantonare il resto, ma è necessario organizzarsi in modo tale da riuscire a fare tutto e impegnarsi per prendere dei bei voti! Scuola la mattina, compiti e sport il pomeriggio e il restante del tempo libero è da dedicare alla socializzazione e agli amici. Insomma, l'importante è cercare di ottimizzare il tempo e di riuscire a fare tutto.

Compiti subito dopo pranzo

Quando si torna a casa il pomeriggio, quando si è ancora freschi della lezione mattutina, bisogna subito mettersi a fare i compiti: gli argomenti verranno fissati meglio in testa e memorizzate a lungo termine. Se ti accorgi che ci sono temi trattati che non hai capito fino in fondo, non lasciarli andare così, anzi... scriviti su un quaderno tutte le domande che ti vengono in mente e porgile ai professori durante l'ora di lezione. Sarà un ottimo metodo anche per fare vedere agli insegnanti che si è interessati a recuperare e curiosi verso la loro materia. I professori cominceranno a guardarvi con un occhio diverso e vedrete che la vostro media salirà.

Chiedi aiuto

Se non riuscite a gestire l'ansia e vi sentite un po' demoralizzati dal fatto che da soli non riuscite a superare le lacune, non bisogna aspettare altro tempo. La scuola certo non si fermerà e andando avanti con le spiegazioni, sarà sempre più difficile recuperare e l'ansia non si placherà facilmente. Per resettare questo inizio incerto di scuola superiore e rimettersi in pari con il resto della classe, ovviamente con quella che va bene, si può chiedere aiuto ad un insegnante privato. Prenota una lezione su Skuola.net | Ripetizioni, inserisci la materia che hai bisogno di recuperare, prenota e studia. Avrai a disposizione un insegnante tutto per te, pronto a risolvere ogni tuo dubbio e farti migliorare il tuo rendimento a scuola. Scegli l'insegnante giusto, salvi l'andamento scolastico e dormi tranquillo la notte.

>>> Non aspettare troppo: prenota l'insegnante e recupera i tuoi voti!

Letizia Ferro

Consigliato per te
Come affrontare un'interrogazione senza aver studiato