Maturità: 5 punti da cui ripartire

Margherita Paolini
Di Margherita Paolini

dopo i test d'ingresso gli studenti diplomandi devono ripartire con lo studio per la maturità. Ecco i 5 consigli di Skuola

Per migliaia di diplomandi, quest’anno all’incubo maturità si è aggiunto anche quello dei test d’ingresso. Ma accantonato uno, è arrivato il momento di recuperare tempo per poter vivere il secondo in maniera meno traumatica. I test ad aprile sono stati per la maggior parte degli studenti una vera e propria battuta d’arresto costata, secondo un sondaggio di Skuola.net, nel 50% dei casi anche un peggioramento nel rendimento scolastico. E se alcuni, circa il 25% degli utenti che hanno partecipato alla ricerca, per salvaguardare quest’ultimo hanno rinunciato al test, la maggior parte dei ragazzi (40%), invece, ha pensato alla futura carriera accademica rischiando di sacrificare un po’ la maturità. A quest’ultimi rivolgiamo il consiglio di riprendere gli studi, partendo da questi 5 fondamentali punti.

NON PERDERE TEMPO- Anche se la vostra vita in questi ultimi mesi sembra una sorta di centrifuga impazzita, non è questo il momento di mollare. Infatti la vostra corsa contro il tempo non è ancora terminata. Da ora all’esame finale della maturità avete ancora a disposizione un mese pieno, e proprio in questo arco temporale, seppur circoscritto, dovrete rimboccarvi le maniche e recuperare le giornate trascorse a prepararvi ai test d’ingresso. Partite dalle materie in cui avete più lacune, o da quelle che avete trascurato maggiormente e temete di più. Una tabella di marcia programmata da ora fino alla fine dell’anno vi consentirà di organizzarvi al meglio e pianificare lo studio e il ripasso. Mettete da parte ora più che mai il verbo “rimandare”, dimenticatevene.

GETTARE VIA L’ANSIA- Il test d’ingresso, qualunque sia l’esito, è andato. Per questo dovete liberarvi del carico d’ansia che vi ha procurato, e affrontare queste ultime settimane di scuola con serenità e calma. Per una nuova ondata di stress e agitazione potete aspettare il mese di giugno e l’avvicinarsi della Maturità. In questo momento, invece, bisogna tenere la mente libera da qualsiasi fonte di preoccupazione e angoscia, altrimenti rischiate di perdere concentrazione e di raddoppiare le difficoltà del recupero.

MANTENETE ALTA LA CONCENTRAZIONE- Sebbene vorreste, dopo l’impegno profuso nel test, rilassarvi e allentare le redini dell’impegno, non è ancora arrivato questo momento. Al contrario, proprio perché avete affrontato già una sorta di esame piuttosto complicato, mantenete in circolo l’adrenalina e tenete alta la concentrazione. In questo modo riuscirete a far diventare quella che apparentemente sembra ora una penalizzazione nei confronti degli altri compagni che non hanno sostenuto il test, un punto di forza. Avete perso tempo, questo è vero, ma siete avvantaggiati perché avete anche già fatto i conti con un clima non troppo diverso da quello dell’esame di maturità.

A SCUOLA ATTENTI E PARTECIPI- A scuola mostratevi attenti e partecipi alle ultime spiegazioni. Dimezzate in questo modo il carico di studio da affrontare a casa. Seguite senza distrarvi anche le interrogazioni degli altri: sarà un modo per ripassare mentalmente gli argomenti e focalizzare i punti principali su cui insistono i prof.

DORMIRE E’ D’OBBLIGO- Ovviamente per sopportare una fatica simile è necessario anche il giusto riposo. Le vacanze sono ancora lontane e quindi non vi è ancora possibile dormire per metà della giornata. Ma la mente ha necessità prima del tour de force finale di staccare ogni tanto la spina: per questo è fondamentale dormire almeno 8 ore a notte. Inoltre con la primavera arriva anche un senso naturale di spossatezza: per questo mangiate frutta e verdura, ricaricandovi delle vitamine essenziali.

Margherita Paolini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta