Maturità 2016: per sapere tutto ti basta avere Telegram

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di miur su telegram

Se il cellulare squilla, fai molta attenzione: potrebbe essere una notifica che ti sta avvertendo di qualche novità relativa all’esame di maturità 2016. Date delle prove, cambiamenti, risultati, esiti degli scrutini e tutto quello che riguarda l’esame di Stato e più in generale il mondo della scuola e dell’università da oggi, 24 maggio, lo trovi proprio su Telegram, comodamente sul tuo smartphone. Il Ministero dell'Istruzione pianta la sua bandierina sul terreno dell'app di instant messagging dell'aeroplanino azzurro, da sempre acerrima nemica di WhatsApp, e proprio oggi inaugura il suo nuovo canale social in occasione del FORUM PA, l’appuntamento dedicato all’innovazione nella Pubblica Amministrazione che si tiene dal 24 al 26 maggio presso il Palazzo dei Congressi di Roma. E l'arrivo del Ministero di Viale Trastevere su Telegram non è l'unica novità presentata all'evento. Domani 25 maggio sarà invece il turno di "Pago in Rete", il sistema che rende molto più facile e comodo per le famiglie effettuare i pagamenti scolastici. Il 26 maggio, invece, farà il suo ingresso al FORUM PA, il Piano Nazionale Scuola Digitale, il Piano per l'innovazione della didattica, degli spazi educativi, delle competenze previsto dalla legge "Buona Scuola". L'evento sarà l'occasione per fare il punto sull'attuazione e sugli ultimi bandi.

IL MIUR ARRIVA SU TELEGRAM - Dalla mattina del 24 maggio basterà quindi iscriverti al canale del Miur sul Telegram, telegram.me/Miur_Social, per ricevere tutti gli aggiornamenti su scuola e università sul suo cellulare.

Guarda il video e scopri 20 cose che non sai su Telegram!

LA SCUOLA SI PAGA DAL DIVANO - Domani 25 maggio sarà invece “Pago in Rete” il campione messo in campo dal Miur al FORUM PA. Il servizio permette di registrarsi su un’apposita piattaforma a cui si accede dal sito del Miur per effettuare i pagamenti di mensa, trasporti scolastici, visite guidate e attività extracurricolari. Al termine di ogni operazione di pagamento, le famiglie riceveranno poi una mail con la ricevuta che potrà essere utilizzata ai fini fiscali. Le segreterie scolastiche potranno invece seguire l’intero ciclo di vita del pagamento e avere in tempo reale, la situazione dei versamenti effettuati.

SCUOLA DIGITALE, A CHE PUNTO SIAMO? - Venti su un totale di quaranta sono invece le azioni già partite relativamente al Piano Nazionale Scuola Digitale presentato lo scorso ottobre 2015. Giovedì 26 i riflettori del FORUM PA saranno invece puntati su di lui con lo scopo di dar conto delle esperienze già realizzate e immaginare percorsi tecnologici ed organizzativi in grado di garantire, sostenere ed accelerare il processo di cambiamento in atto.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta