Miur: le 20 buone notizie in arrivo per scuola e università

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino

studenti

La Legge di bilancio approvata dalla Camera contiene molte misure per la scuola e l'università. Tanta attenzione per il mondo della conoscenza: il Miur ha pubblicato le slide con 20 misure per l'istruzione previste dal testo. Ecco quali sono.

Diritto allo studio


Esonero dalle tasse annuali per gli studenti universitari che appartengano a un nucleo familiare il cui indicatore della situazione economica equivalente (Isee) è inferiore o eguale a 13.000 euro, non siano fuoricorso da più di un anno e abbiano almeno dieci crediti nella stagione di immatricolazione. Per le famiglie che guadagnano tra i 13.000 e i 30.000 euro la tassazione non potrà superare l’8 per cento della cifra che eccede i 13.000 euro. Viene posto un tetto al contributo annuale che gli studenti devono versare all’ateneo e un divieto di nuove tasse “fino al rilascio del titolo finale di studio”. Aumento di 50 milioni all'anno dal 2017 per le borse di studio. Ogni Regione dovrà avere “un unico ente erogatore”. La Fondazione per il merito diventa Fondazione articolo 34 ed entro il 30 aprile di ogni anno bandirà almeno 400 borse di studio nazionali, ciascuna del valore di 15.000 euro annuali, destinate a studenti capaci, meritevoli e privi di mezzi “per favorirne l’immatricolazione e la frequenza a corsi di laurea o di laurea magistrale”. Almeno 400 borse nazionali all'anno da 15mila euro ciascuna per il merito e la mobilità universitaria. Fino a 2500 euro per l'acquisto di uno strumento musiciale per gli studenti iscritti nei corsi di studio specifici. Stanziati anche 5 milioni per l'orientamento nella scelta del percorso universitario e per il tutorato.

Università e ricerca


Aumenta il fondo di finanziamento degli atenei con 55 milioni nel 2017 e 105 nel 2018. Vengono stanziati 45 milioni di euro ogni anno per finanziare le attività base di ricerca dei ricercatori e dei professori di seconda fascia in servizio a tempo pieno nelle università statali. Sono esclusi dal finanziamento annuale i ricercatori in regime di impegno a tempo definito, collocati in aspettativa o vincitori di progetti Erc o Prin. L’importo individuale del finanziamento annuale è pari a 3.000 euro per un totale di 15.000 finanziamenti individuali. Valorizzata l'eccellenza con 271 milioni di euro per il finanziamento dei migliori dipartimenti universitari sulla base dei risultati della ricerca. Più 25 milioni al Fondo ordinario per gli Enti di ricerca a sostegno delle attività di carattere internazionale.
Stanziati 50 milioni per il triennio, infine, per garantire la partecipazione italiana ai programmi di ricerca e sviluppo dell’Unione europea e per il rafforzamento della ricerca nel campo della meteorologia e della climatologia.

Scuola


Continua l'investimento sul personale della scuola con 140 milioni nel 2017 e 400 nel 2018 per aumentare l'organico dell'autonomia. Previsti 500 milioni per l'attuazione delle deleghe della Buona Scuola. 100 milioni per costruire scuole nuove con i fondi Inail. Per le paritarie, invece, raddoppiato il contributo alle scuole che accolgono alunni con disabilità (da 12,2 a 23,4 all'anno). 50 milioni per le scuole materne e aumento della detrazione Irpef sulle spese per la retta. Infine esonero contributivo per chi assume a tempo indeterminato studenti che hanno svolto attività di alternanza scuola/lavoro o periodi di apprendistato presso la stessa organizzazione.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta