Tutti pazzi per i diplomati: lavorano prima

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di diplomati che lavorano più facilmente dei laureati

Che la laurea non aiuti a trovare lavoro, purtroppo non è una novità. Ma forse che riesca a farlo paradossalmente il diploma delle scuole superiori si. Infatti, secondo il rapporto Excelsior Unioncamere "Lo studio dopo il lavoro", sembrerebbe proprio che i diplomati trovino un'occupazione con più facilità e più velocemente rispetto a chi è in possesso di una laurea.

LA RISCOSSA DEI DIPLOMATI - Nell'ultimo anno, il 2014, oltre il 41% dell'offerta di lavoro si è rivolte ai diplomati. Dopo di loro il mercato ha ricercato figure senza una formazione specifica per il 33% e quelle in possesso di una qualifica professionale per il 15%. Ai laureati si è rivolto solo il 10,9% dell'offerta di lavoro totale. Ma perchè chi ha una formazione più alta fatica di più a trovare un'occupazione?

LOW SKILLS WANTED - Stando al rapporto Excelsior Unioncamere, la risposta è da ricercare nei settori in via di sviluppo nel nostro Paese. Essendo, per esempio, in crescita quelli del commercio e del turismo, sembrerebbe normale che le figure professionali più ricercate siano quelle in possesso delle medium skills, abilità medie (46,7%). Dopo di loro il 2014 ha visto la ricerca dei profili low skills, basse abilità (36,7%). Si tratta di artigiani e operai specializzati, conduttori di impianti e operai di macchinari fissi e mobili e professioni non qualificate. Anche stavolta i laureati vengono messi in disparte: le figure professionali con hight skills, abilità alte, sono tra le meno ricercate.

Ascolta i consigli di Francesca Fialdini per trovare lavoro

TERZIARIO E COSTRUZIONI: ECCO CHI SI FERMA AL DIPLOMA - In ogni caso la medaglia d'ora va quindi ai diplomati under 30. Sono loro ad avere maggiori possibilità di impiego rispetto ai qualificati professionali e ai soggetti senza formazione specifica. A preferirli senza se e senza ma è il settore terziario e in parte anche l’industria al netto delle costruzioni.

LE IMPRESE PREFERISCONO LA LAUREA - Eppure per i laureati c'è ancora speranza, ma con moderazione. Infatti il 2014 ha visto un aumento della domanda di lavoro per loro, ma più contenuto rispetto quello degli altri livelli d'istruzione. Nonostante questo, gli under 30 laureati restano i preferiti delle imprese che nell'ultimo anno ne hanno assunti 23600, il 35,4%. A ricercarli di più sono le grandi aziende mentre, piccola curiosità, ad averlo fatto quasi per niente è stato il settore delle costruzioni.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta