Iscrizioni superiori 2021/2022: al sud ancora problemi nell'iscrizione online. I licei le scuole più scelte

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
iscrizioni scuola 2021/2022

Il Ministero dell’Istruzione ha diramato l’annuale comunicato stampa nel quale riporta i dati relativi alle iscrizioni online 2021/2022 degli studenti che in questo momento stanno frequentando la terza media. Gli istituti più scelti? Senza dubbio sono ancora i Licei, con il 57,8% delle preferenze, si confermano in testa alle scelte delle studentesse e degli studenti, a seguire troviamo gli Istituti tecnici, con il 30,3% delle iscrizioni, e i Professionali, scelti dall’11,9% delle ragazze e dei ragazzi.
Questi i primi dati disponibili sulle iscrizioni online al prossimo anno scolastico, che si sono chiuse da poche ore, alle 20.00 di ieri lunedì 25 gennaio.

Leggi anche:

I licei non mollano: ancora i più scelti degli studenti

Gli istituti più gettonati continuano a essere i Licei, scelti da oltre uno studente su due: quest’anno il 57,8% delle domande ha riguardato un indirizzo liceale, in crescita anche rispetto all’anno precedente, quando si era registrato il 56,3%. Scendendo nel dettaglio rimane sostanzialmente stabile il Classico, scelto dal 6,5% delle ragazze e dei ragazzi, di poco inferiore rispetto l’anno passato quando si era attestato al 6,7%. Ancora in crescita, invece, l’interesse per gli indirizzi del Liceo scientifico, che passano dal 26,2% delle preferenze di un anno fa al 26,9% di quest’anno. Enucleando ulteriormente questi dati, ha scelto lo Scientifico tradizionale il 15,1% dei ragazzi, mentre un anno fa era il 15,5%, il 10% ha optato invece per l’opzione Scienze applicate, che risulta in crescita rispetto allo scorso anno quando aveva registrato l’8,9%. Infine è confermato l’interesse per la scelta delle sezioni dello Scientifico a indirizzo Sportivo da parte dell’1,8% delle studentesse e degli studenti.
Passando poi ai rimanenti indirizzi, in leggera flessione il Liceo Linguistico, che scende dall’8,8% all’8,4% delle scelte. Cresce invece l’Artistico, passando dal 4,4% al 5,1%. In aumento anche l’interesse per il Liceo delle Scienze umane, dall’8,7 al 9,7% delle preferenze. In particolare, registra un buon incremento l’indirizzo tradizionale, che sale dal 6% al 6,5%, stessa sorte anche per l’opzione Economico-Sociale sale dal 2,7% al 3,2%. Stabile invece il dato per i Licei ad indirizzo Europeo e internazionale (0,5%). Infine segnaliamo come i Licei musicali e coreutici scendano dall’1% allo 0,7%.

Istituti Tecnici: scelti da uno studenti su tre

Passiamo ora a sviscerare i dati riguardanti gli Istituti Tecnici, che continuano a essere una scelta apprezzata da uno studente su tre. Questi istituti non regalano molte sorprese, ma non cedono terreno: li sceglie il 30,3% delle studentesse e degli studenti, a fronte del il 30,8% di un anno fa. Segnaliamo come però il settore Economico scende al 10% dall’11,2% registrato lo scorso anno, mentre a crescere è l'indirizzo Tecnologico, che passa dal 19,6% del 2020/2021 al 20,3% odierno. Gli Istituti Professionali invece segnano un calo, arretrando dal 12,9% all’11,9% delle scelte attuali.


Al Centro-Sud preferiti i Licei, al Nord invece i Tecnici

Nessuna sorpresa neanche nella distribuzione geografica delle preferenza in merito agli istituti superiori: i Licei sono al primo posto fra le scelte dei ragazzi del Lazio, i Tecnici invece vengono preferiti in Veneto e i Professionali sono molto gettonati in Emilia Romagna. È dunque ancora il Lazio la Regione che mostra, di anno in anno, il maggior interesse per i Licei, con il 71,2%, seguono la tendenza principalmente regioni del Centro-Sud come la Campania (64,3%), l’Abruzzo (63,9%) e la Sicilia (63,8%). Confermati anche quelli che sono i fanalini di coda nella scelta dei più tradizionali licei: il Veneto e l’Emilia Romagna, entrambe registrano solo il 48,2% di preferenze per questi istituti.
Se da una parte il Veneto registra un bassissimo numero di adesione ai Licei, dall’altra risulta essere la Regione con più adesioni per gli Istituti Tecnici con il 38% di preferenze. Seguono Lombardia con il 36,2%, l’Emilia Romagna con il 36% e il Friuli Venezia Giulia con il 35,7%. L’Emilia Romagna inoltre è ancora la prima Regione nella scelta dei Professionali con il 15,8%, seguita da Veneto al 13,8%, Basilicata al 13,7% e Toscana al 13,5%.
Da segnalare inoltre che cresce la domanda di tempo pieno (40 ore settimanali) nella scuola primaria: a richiederlo è il 46,1% delle famiglie rispetto al 45,8% di un anno fa. Tra le Regioni con le più alte percentuali di scelta ci sono Lazio (64,1%), Piemonte (62,5%), Emilia Romagna (60,7%). La percentuale più bassa si registra in Sicilia (14,8%), Molise (15,3%), Puglia (21,4%).

Iscrizioni, al sud ancora difficoltà nel farle online

L’83,7% degli utenti ha effettuato autonomamente l’iscrizione online, senza passare dall’intermediazione della scuola. Un dato in forte crescita rispetto all’anno scorso, quando erano il 69,4%. Il picco maggiore di coloro che hanno gestito in autonomia la domanda si registra in Friuli Venezia Giulia (94,6%). Seguono Veneto (93,2%), Lombardia (92,2%) e Sardegna (92,1%). Le Regioni in cui si è registrata una maggiore intermediazione da parte delle scuole sono Puglia (37,5%), Campania (36,2%), Sicilia (33,2%) e Calabria (33,1%).
Ques'anno è triplicato (+270%) il numero di utenti che ha effettuato le iscrizioni online attraverso l’identità digitale unica, lo SPID, che consentiva un accesso diretto al sistema senza registrazione. Sono 512.093, il 37% sul totale, rispetto al 10% di un anno fa. Quasi due terzi delle iscrizioni online poi, sono state inoltrate utilizzando un pc; il 35% delle famiglie lo ha fatto da mobile, il 3% da tablet.
Alto anche l’apprezzamento verso il servizio. Il 93,8% degli utenti, dato in crescita, ritiene vantaggiosa, in termini di risparmio di tempo, l’iscrizione online. Il 92% ritiene semplice la procedura, dalla fase di registrazione a quella di inoltro della domanda. Oltre 248 mila utenti sono stati supportati durante la compilazione dall’Assistente virtuale “iolly”, messo a disposizione sulla piattaforma per le iscrizioni.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

2 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta