Scuola a settembre, in arrivo le linee guida: come si tornerà

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
ritorno a scuola a settembre

Le scuole hanno chiuso le loro porte a partire da metà febbraio 2020 a causa della grave pandemia di Covid-19 che si è abbattuta sull’Italia e sul mondo a partire proprio dai primi mesi di questo 2020. E se gli istituti superiori hanno potuto riaprire in occasione degli esami di Maturità 2020, tutti gli studenti che non siano maturandi, prima di settembre non avranno comunque la possibilità di tornare sui banchi.
Quindi l’anno scolastico 2019/2020 si è concluso con la didattica a distanza: ma sembrerebbe che da settembre tutti gli alunni, dai più piccini fino alle ultime classi di superiori, potranno finalmente tornare in classe. Ma come sarà questo rientro? Scopriamo insieme le prime indiscrezioni in merito.


Ritorno a scuola: quando arrivano le linee guida?

Ormai sembra certo che a settembre tutti gli istituti scolastici riapriranno finalmente le loro porte per accogliere nuovamente tutti i loro alunni, meno certo è invece la modalità in cui tutto ciò sarà possibile. Il come tornare a scuola, infatti, dovrà essere sancito da delle linee guida erogate direttamente dal Ministero dell’Istruzione, in modo che ogni istituto possa adottare le medesime norme di sicurezza per garantire un ritorno in classe senza rischi. Da quanto ha affermato Cristina Grieco, coordinatrice della Commissione Istruzione della Conferenza delle Regioni, parlando ai microfoni dell’Ansa, queste linee guida sono ormai imminenti: “Aspettiamo il testo dal Ministero - ha infatti dichiarato - lo esamineremo e nella Conferenza straordinaria che si terrà probabilmente giovedì daremo il parere. La nostra intenzione è di trovare un'intesa". Ma quando si tornerà a scuola?


Dal 14 settembre 2020 tutti in classe?

La Ministra Azzolina nelle sue più recenti interviste e dichiarazioni, ultima quella a Radio24 in occasione della notte prima degli esami di Maturità 2020, ha affermato di star spingendo molto affinché possa essere accettata il 14 settembre come data di rientro in classe per tutti gli alunni italiani. Ed è la stessa Cristina Grieco a trovarsi concorde con la Ministra, affermando che: “È la data più gradita a tutti anche se ci sono voci contrarie. Chiederemo comunque di avere meno disagi possibili nelle scuole laddove ci saranno elezioni. Sarebbe importante trovare altre sedi per i seggi elettorali, anche per il futuro. La collaborazione è massima, la partita è molto importante". E ha inoltre ipotizzato che: “il ministero dell'Istruzione sia in attesa di un ulteriore passaggio con il Comitato tecnico scientifico che deve avallare le linee", e ha poi proseguito Grieco, spiegando: "è urgente far sapere quando e come si riparte a settembre".

A scuola distanza di sicurezza impossibile nel 40% dei casi

Ma a fronte delle linee guida in arrivo, e di quelle anticipate nelle scorse settimane proprio dal Comitato Tecnico Scientifico che paventavano un bisogno di mantenere la distanza di sicurezza tra gli alunni di 1 o addirittura 2 metri, è arrivato nelle ultime ore anche l’allarme dei presidi. Infatti, secondo Antonello Giannelli, presidente dell'Associazione nazionale presidi, nel 40% delle classi italiane sarebbe impossibile mantenere le distanze di sicurezza. "Secondo i nostri calcoli in una percentuale rilevante delle classi il distanziamento non è materialmente possibile per metratura delle aule e numero degli studenti. - così interviene nel dibattito sul ritorno a scuola Giannelli, e poi conclude - Cosa facciamo allora in questi casi? Questa è la domanda principale a cui dovrebbero rispondere le linee guida".
Skuola | TV
Digital Open Day con NABA: “Moda, design, comunicazione e arti visive. Passioni che danno un futuro?”

La situazione attuale ha impedito lo svolgimento dei classici open day a cui gli studenti erano abituati per orientarsi e conoscere le realtà accademiche a cui erano interessati. Skuola.net porta quindi l’orientamento universitario direttamente sui device degli studenti. Nella puntata della Skuola Tv saremo in compagnia di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti.

6 luglio 2020 ore 15:00

Segui la diretta