Gita maledetta: guardi la mostra e svieni

 foto di svenire

Fino a poco tempo fa, le persone che si recavano ad una mostra potevano rischiare di svenire solo a causa della “vecchia e cara” sindrome di Stendhal. Da oggi, invece, pare possa aggiungersi una nuova sindrome che potremmo chiamare la sindrome di Real Bodies. La mostra, ferma a Jesolo fino al 3 Maggio, pare sia stata colpita, infatti, da una vera e propria maledizione a causa di svenimenti, liti e polemiche che hanno avuto come protagonisti i visitatori della mostra.

LO SFORTUNATO INIZIO – In occasione dell’anteprima della mostra dedicata alle scuole, infatti, Real Bodies fece registrare il suo primo caso di svenimento. Durante la visita didattica di una terza media di Jesolo, infatti, ha perso i sensi una studentessa della comitiva scolastica. Tuttavia, per ammissione della stessa ragazza, pare che a provocare lo svenimento non sia stata né la visione dei corpi plastinati né la logorrea di Alessandro Cecchi Paone (testimonial della mostra e, per quell’occasione, guida d’eccezione) ma il caldo provocato dal suo maglione “troppo pesante”.

Guarda qui di cosa si tratta!

GITE MALEDETTE – Questo, tuttavia, non è stato l’unico sfortunato episodio. Poco tempo dopo, è stato il turno di sette studentesse di una scuola per estetiste di Milano. La visita è proceduta senza problemi fino a che la comitiva scolastica, divisa in vari piccoli gruppi di studentesse con insegnanti e guida al seguito, non è arrivata nella camera autoptica della mostra. A quel punto, tre ragazze sono svenute e altre quattro hanno accusato dei malori. Stessa sorte è toccata a nove persone di una comitiva di Trento e Bolzano, svenuti anche loro dopo aver visto dei corpi plastinati. In questo caso, però, non c’è stato solo lo svenimento come effetto collaterale imprevisto. Dopo il nono svenimento, infatti, alcuni componenti della comitiva hanno chiesto di uscire e di non procedere con la visita, visto che tra queste nove persone c’erano anche dei minori. Da questa richiesta, però, è nata una furibonda lite con gli altri membri della comitiva che, invece, avrebbero voluto continuare la visita.

LE POLEMICHE – Naturalmente, a causa di questi episodi, non sono mancate le polemiche. Tranne nel caso della “ragazza dal maglione troppo pesante”, le persone colpite dalla sindrome di Real Bodies, se la sono presa con lo staff della mostra minacciando, in alcuni casi, anche azioni legali. Va precisato, però, che gli organizzatori di Real Bodies si sono sempre difesi dichiarando di aver piazzato degli enormi cartelli prima di sezioni dal forte contenuto, proprio per scongiurare simili episodi.

LA MALEDIZIONE – Dopo liti, svenimenti, polemiche e minacce di azioni legali, pare davvero che la mostra non sia nata sotto una buona stella e che, anzi, sia davvero stata colpita da una specie di maledizione. Di certo si può dire che non sia stata la sindrome di Stendhal a far svenire i visitatori bensì, a quanto pare, la loro troppa sensibilità. Detto questo, non possiamo né consigliarvi di andare a vedere la mostra né di non andarci, ma possiamo sicuramente suggerirvi di non indossare indumenti troppo pesanti nel caso in cui decideste di andare a vedere Real Bodies, “la mostra che fa svenire”.

Daniel Strippoli

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta