Agli studenti piace la scuola: uno studio lo conferma

scuola

La scuola che non è solamente un luogo di apprendimento. Oggi più che mai l'istituzione scolastica è diventata una realtà formativa dal punto di vista culturale, sociale e soprattutto emotivo. L'Istituto Toniolo ha realizzato il consueto Rapporto Giovani con un focus dedicato alla scuola. A dispetto di luoghi comuni ormai consolidati, i ragazzi conservano un'idea positiva della scuola come istituzione formativa. Infatti il 60,5% degli intervistati è convinto che l'istruzione sia una risorsa utile per affrontare la vita. Significativa, anche se leggermente ridotta (55,6%) la percentuale di coloro che attribuiscono all'istruzione una funzione strumentale, cioè quella di trovare un lavoro migliore e consono alle proprie ambizioni. Soltanto una minima parte, il 9,3%, è convinto che la scuola non serva a nulla.

Conoscenza

Per oltre i tre quarti del campione sottoposto all'indagine, l'istruzione scolastica serve in primo luogo ad attrezzare la persona, accrescendone le abilità e le conoscenze (80,5%), promuovendo la capacità di ragionamento (75,9%) e di stare con gli altri (75,3%). Inoltre, la maggior parte dei giovani auspica che possa strutturarsi un maggiore raccordo tra la scuola e il mondo del lavoro.

Neet

Le differenze tra i ragazzi che studiano e quelli che non lo fanno e nemmeno lavorano (i cosiddetti 'Neet') sono abbastanza marcate soprattutto sull'utilità dell'istruzione per la vita (68,6% degli studenti; 65,4% degli studenti-lavoratori e 53,2% dei Neet) e per la ricerca del lavoro (rispettivamente 67,7%; 58,5% e 46,4%).

Formazione della persona

La scuola è il luogo dove si possono sviluppare le capacità di lavorare in modo autonomo (64,3%), di relazionarsi con gli adulti (61,0%), di lavorare in gruppo e pensare in modo critico (59,7%). Dato interessante del focus anche quello sulla scuola come momento importante per lo sviluppo di competenze emotive: la capacità di resistere allo stress (49,5%), di avere una visione positiva della vita (46,6%) e un'idea positiva di sé (46,5%).

"Quello che emerge – spiega Pierpaolo Triani, docente di scienze della formazione all'Università Cattolica del Sacro Cuore e uno dei curatori del Rapporto Giovani  -  è che i ragazzi che escono la percorso scolastico nella maggiore parte dei casi danno un parere positivo sulla scuola anche se auspicano un rapporto e un dialogo più efficace con il mondo del lavoro".

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta