1 dicembre: una giornata contro l'aids

Carmine Zaccaro
Di Carmine Zaccaro

1 DICEMBRE: una giornata contro l'aids

Il 1 dicembre si celebra la giornata mondiale contro l’AIDS. L’epidemia dal 1981 ha colpito oltre 25 milioni di persone. Sebbene nel corso degli anni le terapie e le cure siano migliorate, tuttavia l’HIV resta uno dei virus più aggressivi.

UNA GIORNATA DI CONSAPEVOLEZZA La giornata mondiale contro l’aids si svolge dal 1987, da quando venne istituita dall’UNAIDS (organizzazione delle nazioni unite), al fine di sensibilizzare il maggior numero di persone sul tema. Ogni anno l’UNAIDS insieme alla collaborazione di altre organizzazioni organizza le giornate tematiche sull’Aids.

AIDS

E I NUMERI – l’aids è tra le malattie più aggressivi che si conoscono, dal 1981 sono state uccise oltre 25 milioni di persone. Solo nel 2005 le vittime sono state circa 3,1 milione, tra cui la metà erano bambini. La giornata mondiale dell’aids ha lo scopo di fare informazione e campagne di sensibilizzazione sul tema, infatti molti dei problemi derivano dalla poca conoscenza sull’argomento. Da una recente ricerca su 4mila studenti condotta da Skuola, 1 su 6 non usa il preservativo, e il 25% crede si possa guarire dall’Aids, e oltre il 70% dice di non parlare di educazione sessuale a scuola.


AIDS

NEMICO DEL SISTEMA IMMUNITARIO L’AIDS è l’acronimo di SINDROME DA IMMUNODEFICIENZA ACQUISITA ed è una malattia del sistema immunitario causata dal virus dell’HIV. Secondo gli studi scientifici il virus ha avuto origine in Africa centro-occidentale nel corso del ventesimo secolo. L’HIV si trasmette in diversi modi, ma le cause più comuni tramite cui si contrae sono lo scambio di sangue infetto e rapporti sessuali non protetti. Ad oggi non esiste un vaccino o una cura contro il virus.

Carmine Zaccaro

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta