Fedeli, dopo il 'caso laurea' è polemica sulla Maturità

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

adinolfi contro fedeli

Non è finita la polemica sul "curriculum" del nuovo ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli. Il "caso laurea" sembrava ormai lentamente sgonfiarsi, ed ecco che Mario Adinolfi, presidente del Popolo della Famiglia, ex deputato Pd e tra gli organizzatori dell'ultimo Family Day, torna all'attacco: "Vediamo se qualche giornalista riesce a fare una domanda semplice: ministra Fedeli, lei ha mai sostenuto l'esame di maturità? La risposta è una sola: no". Sembra insomma che il politico stia cercando in tutti i modi di far uscire allo scoperto i possibili "scheletri nell'armadio" della ministra.

Maturità...t'avessi preso prima

"Fedeli - assicura Adinolfi dalle pagine dei principali quotidiani del paese - non ha mai fatto neanche la maturità, ma solo i tre anni di magistrali necessari a prendere la qualifica di maestra d'asilo e poi il diplomino privato all'Unsas da assistente sociale, quello spacciato per diploma di laurea in Scienze sociali". Per il presidente del Popolo della Famiglia, un ministro che non ha mai vissuto l'esame (e senza laurea) potrebbe avere problemi non solo a comprendere fino in fondo gli studenti e a svolgere nel modo più corretto il proprio ruolo, ma anche ad ottenere credibilità agli occhi della classe docente. Secondo Adinolfi, il suo percorso formativo farebbe sì che "ad ogni incontro studenti e docenti la sotterreranno di pernacchie".

Primi giorni da dimenticare

Insomma, è stato un insediamento per così dire "traumatico" quello del nuovo ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli, che si è trovato a ricoprire una carica molto importante in un momento politico di sicuro delicato. I primi giorni da ministro l'hanno vista al centro di una vera e propria bufera. Se le polemiche sui titoli di studio acquisiti non bastassero, una petizione nata in queste ore - che ha raccolto quasi 50mila firme - chiede le sue dimissioni.

Il ministro non molla

E lei? Non cede alle pressioni: “Un caso montato ad arte da quelli del Family Day”, così risponde alle accuse. Secondo la Fedeli c'è di mezzo il suo essersi schierata contro la manifestazione e a favore della teoria gender. "Non mi farò intimidire, nell'affrontare i problemi sono sempre stata coerente e seria e continuerò ad esserlo. Spero di riuscire ad occuparmi dei problemi veri della scuola e di come far funzionare la pubblica istruzione". Non è neanche passata una settimana dal suo insediamento a Viale Trastevere, è decisamente presto per giudicare il suo operato: staremo a vedere se - a prescindere dal curriculum - riuscirà ad essere un buon ministro.

Carla Maria Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta