Edilizia scolastica, 1 su 5 si sente in pericolo

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

Edilizia scolastica, 1 studente su 5 si sente in pericolo

E’ disponibile da oggi, sul sito del Miur dedicato all’edilizia scolastica, l’elenco dei lavori conclusi al 15 di settembre nell’ambito dell’iniziativa #scuolebelle. ll progetto è uno dei tre filoni del Piano per l’edilizia scolastica del governo che prevede, per il 2014, oltre 7.000 interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale. Ma qual è la situazione, ad oggi, nelle scuole d’Italia? Secondo un’indagine di Skuola.net su un campione di ben 5mila studenti, non è troppo rosea: ben 1 su 5 non si sente al sicuro e la stessa percentuale giudica “pessime” le condizioni in cui si trova lo stabile scolastico. La ricerca ha poi messo in luce altri aspetti dell’edilizia scolastica: infiltrazioni, pulizia, riscaldamento, presenza di amianto nelle scuole. Ecco cosa è emerso.

SCUOLE PERICOLOSE PER 1 SU 5 – Non si sente al sicuro a scuola circa il 20% dei 5mila intervistati dalla ricerca di Skuola.net. Pari percentuale, invece, giudica pessime le condizioni strutturali dell’edificio in cui svolge le lezioni. Ma ciò che particolarmente preoccupa sono le dichiarazioni del 14% dei ragazzi, che si dichiara a conoscenza del fatto che nella sua scuola è presente amianto, mentre il 5% circa ha sentito parlare di questa possibilità ma crede siano solo voci. In pochi sanno precisamente quali siano i rischi dell’esposizione al materiale tossico, solo il 50% circa: la restante metà degli intervistati non ne sa nulla o sa genericamente che “fa male”.

RISCHIO TERREMOTO? – E nel caso di un terremoto come quello che ha colpito L’Aquila o l’Emilia negli scorsi anni? La maggioranza dei ragazzi sembra non sapere cosa potrebbe succedere sotto i piedi o sopra la testa. Ben il 53% di loro non si è informato e dichiara che neanche la famiglia l’abbia fatto, sul rischio di crolli nella propria scuola.

INFILTRAZIONI: QUANTA ACQUA! - Le infiltrazioni di acqua possono essere pericolose quanto altri problemi strutturali, visto che possono causare crolli. Più del 40% dei ragazzi sostengono che sono presenti nella loro scuola e il 12% sostiene che sono molto diffuse.

ESERCITAZIONI ANTINCENDIO, 1 SU 6 NON LE FA – E’ quasi il 16% dei ragazzi a sostenere che, nell’ultimo anno, la scuola in cui studia non ha organizzato una esercitazione antincendio. Per fortuna, è circa l’80% a sostenere, invece, che questa è stata fatta regolarmente. Ma in che condizioni sono le uscite di sicurezza, fondamentali per l’evacuazione in caso di pericolo? Anche se circa l’86% sostiene che siano funzionali, rimane quel preoccupante 14% che denuncia il loro inutilizzo o, addirittura, la loro completa assenza.

BAGNI SPORCHI A SCUOLA – Per quanto riguarda la pulizia, in pochi sono pienamente soddisfatti dello stato delle aule e, soprattutto, dei bagni. Considera “ottimo” lo stato di igiene delle aule circa 1 su 6, mentre per quanto riguarda i bagni cala drasticamente la percentuale a circa 1 su 10. La maggioranza degli intervistati, circa 1 su 3, giudica “buone” le condizioni delle aule, mentre per quanto riguarda i bagni la gran parte degli studenti risponde “sufficiente”. Ma c’è anche chi trova “pessima” , e non sono pochi, la pulizia delle aule (17% circa) ma soprattutto quella dei bagni (quasi il 26%).

RISCALDAMENTI, NELLE AULE FA FREDDO – E’ quasi il 40% dei ragazzi, ben 2 su 5, a denunciare il cattivo funzionamento dei riscaldamenti a scuola. Per 1 su 4 la temperatura settata è troppo bassa, e pari percentuale dichiara che, nella sua scuola, i termosifoni sono spesso rotti. Il resto degli intervistati si divide tra chi dichiara che i termosifoni funzionano normalmente (48%) e chi si lamenta perché sono fin troppo caldi (15%).

STORIE DELL’ORRORE DALLE NOSTRE SCUOLE - Skuola.net ha chiesto agli studenti di raccontare un episodio significativo sulle condizioni strutturali della loro scuola. Tra gli altri, uno dei ragazzi dichiara che “la scuola non è a norma di legge, c'è una sola uscita e siamo più di seicento ragazzi, l'edificio èmolto antico e il tetto della palestra è crollato da due anni e ancora non è stato riparato”. Un altro commento tratta invece delle infiltrazioni: ”Bastano 30 minuti di pioggia e l'acqua inizia ad entrare nell'edificio gocciolando da vari soffitti, creando una situazione di pericolo e disagio.” C’è poi chi si lamenta per il malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento: “Di inverno a scuola è una tortura.... Il freddo è insopportabile (Non partono i radiatori) , i bidelli non fanno il loro lavoro di pulizia, Ci fanno portare anche la carta igienica da casa”.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta