Scuole chiuse per Covid, nasce il database che "traccia" i casi di contagio: lo hanno fatto due studenti

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
database covid-19

A pochi giorni dall’apertura delle scuole, già sono arrivate le prime notizie di focolai scoppiati all’interno degli istituti scolastici. Nonostante, infatti, la decisione di riaccogliere alunni e docenti all’interno delle aule, il virus Covid-19, che da fine febbraio ha costretto il Ministero dell’Istruzione a chiudere le scuole per l’emergenza sanitaria, non è ancora stato sconfitto.
Ma come monitorare in tempo reale i focolai e i contagi all’interno degli istituti italiani? La risposta arriva da due ragazzi italiani che hanno deciso di creare una mappa dei contagi: scopriamone di più.

Guarda anche:

Il database per monitorare il Covid-19 a scuola

Non c’è alcun documento pubblico sul tema – afferma Lorenzo Ruffino, studente di Economia a Torino, in un’intervista a Open.it -. So per certo che l’Istituto Superiore di Sanità non ha un database dedicato alle scuole. Non so se il Miur stia portando avanti una ricerca del genere, ma in ogni caso non ne ha mai dato comunicazione. I cittadini, invece, hanno bisogno di conoscere questo tipo di informazioni”. E proprio per questo Lorenzo Ruffino e Vittorio Nicoletta, dottorando di sistemi decisionali in Québec, hanno deciso di creare una piattaforma dove poter consultare questo tipo di dati, con tanto di mappa che ne restituisce una rappresentazione visuale.


Come funziona il database sul Covid-19 nelle scuole?

Dopo aver creato la struttura del database, per far sì che sia costantemente aggiornato e per raccogliere le informazioni utili affinché il loro progetto possa funzionare, i due giovani studenti hanno dichiarato che: “Per adesso ci basiamo solo sulle notizie dei giornali locali che riteniamo attendibili. Non ci aspettavamo tutto questo successo: stiamo ricevendo tantissime segnalazioni. Adesso stiamo lavorando a un form per raccogliere in maniera organica tutte le notizie che arrivano dagli utenti”.

Come si stanno comportando le scuole ai tempi del Covid-19?

Ma quindi viene spontaneo domandarsi come le scuole stiano reagendo alla riapertura ai tempi del Covid-19, e chiedendo a Lorenzo Ruffino è emerso che: “Dopo dieci giorni dall’inizio delle scuole siamo arrivati a oltre 350 scuole con almeno un caso di Covid. Nei primi tre giorni, la media era di una ventina di scuole al giorno individuate. Poi la media è balzata a 50. La cosa da sottolineare è che stiamo trovando molti casi anche se le scuole sono chiuse: solo lunedì – 21 settembre, giorno di elezioni – abbiamo individuato 60 scuole coinvolte”. Dunque è bene tenere sott’occhio la loro mappa per sapere in tempo reale l’andamento del virus nei plessi scolastici italiani.
[/ceenter]
Skuola | TV
Uniti contro la violenza di genere (anche online)

Nella Giornata Internazionale per il contrasto alla violenza di Genere con la ministra Lucia Azzolina, Facebook e Angelica Massera parleremo dell’importanza di un uso responsabile della parola sui social media.

25 novembre 2020 ore 14:30

Segui la diretta