Basta stage, l'impresa nasce in classe

Margherita Paolini
Di Margherita Paolini

una classe dell'Itis Mantegna di Mantova partecipa ad un progetto di impresa che garantisce servizi ai privati

I giovani e la crisi occupazionale: questo il binomio assillante che da mesi ormai martella come un tarlo le menti degli studenti in procinto di affacciarsi sullo sterile, quasi nullo, mondo del lavoro. Ma se la realtà è quella che è, non significa necessariamente che bisogna arrendersi alla vacuità del momento, al contrario è opportuno essere propositivi e affidarsi ad idee geniali. Proprio come quella che ha coinvolto una classe dell’Itis "Mantegna" di Mantova, impegnata da ieri in un progetto che la vedrà trasformarsi in un’impresa volta a garantire servizi ed assistenza ai privati.

IL PROGETTO

- “Driin … pronto servizi J.A.”: questo il nome dell’iniziativa lanciata dall’associazione no profit Junior Achievement e dalla collaborazione con i Giovani Industriali, progetto di cui protagonisti sono gli studenti della IV A indirizzo economico dell’Istituto Mantegna mantovano. Pierangela Orlandelli, insegnante preposta all’esperimento, ha dichiarato: “si tratta naturalmente di una simulazione, ma il servizio viene messo sul mercato veramente, con tanto di logo e pubblicità”.

L’INDAGINE

- Questo progetto è nato in seguito ad una ricerca svolta dagli stessi studenti. Sono state le ragazze della classe impegnata nell’impresa a svolgere un sondaggio tra i clienti del mercato del giovedì. Sondaggio dal quale sarebbero emersi i bisogni reali della società, ed è proprio in funzione di questi che “Driin … pronto servizi J.A.” ha preso vita.

DI COSA SI OCCUPANO

- Non si tratta di un tirocinio o di uno stage come tanti altri; questa volta è la scuola stessa a diventare azienda preparando gli studenti al mondo del lavoro dall’interno. L’iniziativa si occupa di garantire servizi utili e risposte a bisogni fondamentali delle persone in tempo reale. Dall’accompagnamento degli anziani nei supermercati, servizi pubblici, e uffici magari difficilmente raggiungibili, ma anche all’assistenza a genitori bisognosi di qualcuno che possa badare ai propri figli per un’emergenza o un disguido improvviso. Si tratta insomma di un progetto semplice ma che risponde alle esigenze basilari della gente, migliorando così le possibilità della vita. Ai ragazzi della scuola piene congratulazioni e un in bocca al lupo per questa iniziativa.

E a te piacerebbe dar vita ad un’impresa nella tua classe?

Margherita Paolini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta