L’altra scuola, quella delle stragi sotto le bombe

Lorena Loiacono
Di Lorena Loiacono

bombe su scuola a Donetsk, 10 morti

Un tragico primo giorno di scuola, iniziato nel sangue, quello che ha tristemente inaugurato l’anno scolastico a Donetsk, una delle città più importanti dell’Ucraina sotto controllo dei ribelli filorussi. A perdere la vita, ieri, 10 persone. L’ennesima strage, dall’inizio della crisi in Ucraina, è arrivata ieri con un colpo di mortaio nel cortile della scuola proprio nel momento in cui stavano entrando gli studenti che, fortunatamente, sono riusciti tutti a trovare rifugio nei sotterranei. I morti sono quindi tutti adulti, 4 persone parenti e insegnanti dei ragazzi. Altre 6 persone sono morte su un minibus, anch’esso colpito da un razzo.

A SCUOLA PER TORNARE ALLA NORMALITA’ – In un Paese bersagliato dai bombardamenti anche il semplice riavvio dell’anno scolastico può rappresentare un ritorno alla speranza. Questo infatti avrebbe dovuto significare per la città di Donetsk ma così non è stato. L’attacco è arrivato proprio al cuore della città. L’avvio delle lezioni infatti, generalmente previsto per il 1 settembre, nell’est ucraino era stato posticipato alla giornata di ieri. Le scuole sono state riaperte dopo la firma del cessate il fuoco.

ESITO TRAGICO – E invece l’attacco alla scuola di Donetsk rappresenta il giorno più triste e sanguinoso da quando è entrato in vigore l'ultimo cessate il fuoco tra Kiev e i separatisti.

TRISTE BOLLETTINO DI GUERRA - Secondo i dati forniti dall'Unicef, dall'inizio degli scontri sono state danneggiate 74 scuole e 44 asili nelle province di Donetsk e Lugansk.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta