Inneggia agli attentati di Bruxelles: sospeso

 foto di studente triste sospeso

Un gesto che sarebbe costato la sospensione ad uno studente marocchino di una scuola media di Cremona. Secondo quanto riporta la versione online de "Il Fatto Quotidiano", il ragazzo, durante le ore di lezione, sarebbe uscito dall'aula e, una volta in corridoio, avrebbe mimato un mitragliatore appallottolando un quaderno.

I PROVVEDIMENTI DELLA SCUOLA - Il fatto sarebbe accaduto poche ore dopo gli attentati di Bruxelles e, ovviamente, non è passato inosservato. La preside della scuola, infatti, una volta a conoscenza dell'accaduto, avrebbe deciso di sospendere il ragazzo. Tuttavia, ilfattoquotidiano.it che riporta la notizia, precisa che la dirigente scolastica, contattata dalla redazione del quotidiano, non ha "nè confermato nè smentito" l'accaduto. La notizia dell'episodio sarebbe stata, però, confermata dal coordinatore di classe.

Guarda il video dell'esplosione nell'aeroporto di Bruxelles

I PRECEDENTI - Sempre secondo quanto riporta il quotidiano online, lo studente non sarebbe nuovo a tali atteggiamenti. Un episodio simile era accaduto anche dopo gli attentati di Parigi del 13 novembre scorso ma, in quel caso, il ragazzo venne sanzionato solo con un richiamo e con la convocazione, da parte del preside, dei suoi genitori.

L'ATTENZIONE DELLE AUTORITÀ - L'attenzione delle autorità, per la precisione della Digos di Cremona, su questo episodio è comunque molto alta. Lo studente, infatti, è il nipote di uno degli indagati in un'inchiesta del 2002 sul rischio attentati terroristici al duomo.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta