Invalsi terza media 2018: tutto quello che c'è da sapere

Marcello G.
Di Marcello G.

invalsi nuovo esame terza media 2018 tutte le informazioni prova scritta lingue straniere

È una delle novità più rilevanti del nuovo esame di terza media, in partenza già da giugno 2018. Le prove Invalsi, incubo per migliaia di studenti (non solo delle scuole medie), escono dall'esame. Ma, attenzione, non spariscono del tutto dalla valutazione. Il test infatti rimane, ma sarà svolto in un periodo dell’anno dedicato. Inoltre, cosa molto importante, è vero che il risultato degli Invalsi non farà media per il voto finale. Ma il loro ruolo sarà comunque fondamentale.

Invalsi terza media, non più all’esame: si svolgeranno ad aprile

Un po’ come avviene per le altre classi coinvolte dalle prove Invalsi – II e V elementare e II superiore – anche per la III media il questionario si svolgerà poco prima della fine dell’anno scolastico. Il Miur ha già indicato una finestra in cui collocare i test: tra il 4 e il 21 aprile 2018, leggermente in anticipo rispetto ai ‘colleghi d’Invalsi’ (che li sosterranno a maggio, proprio sul finale dell’anno). E non si sfugge: aver partecipato alle prove Invalsi è infatti tra gli elementi determinanti per l’accesso all’esame di terza media.

Tre materie al posto di due: a Italiano e Matematica ora si aggiunge l’Inglese

Ma le novità non finiscono qui. Alle tradizionali Italiano e Matematica, infatti, si aggiunge l’Inglese. Per quest’ultimo ambito, ai ragazzi verrà richiesta la padronanza del livello A2-elementare (in base al Quadro Comune Europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue). Fortunatamente, però, le tre prove dovrebbero svolgersi in giornate differenti per dare modo agli studenti di concentrarsi su una materia per volta. Solo in alcune classi campione, selezionate da Invalsi, tutto si farà in contemporanea. Ma anche per gli altri non sarà una passeggiata, come erroneamente potrebbe far pensare la nuova struttura dell’esame.

Per la prima volta i test Invalsi verranno svolti al computer e online

Prove Invalsi di terza media che, come avverrà pure nelle altre classi interessate dai test, si avvarranno per la prima volta del supporto della tecnologia. Tutti e tre i questionari, infatti, saranno svolti al computer utilizzando una piattaforma online. In questo modo le operazioni di compilazione e soprattutto di correzione saranno più semplici e veloci. L’organizzazione sarà comunque demandata alle singole scuole. Per questo, entro il 30 novembre 2017, l’istituto Invalsi comunicherà con una nota scritta tutte le istruzioni operative per allestire e ‘digitalizzare’ i test di fine aprile. Anche se, ovviamente, le domande saranno uguali per tutti gli studenti d’Italia. Per farsi però un’idea di quel che li attenderà, entro il 31 gennaio 2018 l’Invalsi pubblicherà sul proprio sito alcuni esempi di prove. Ulteriore segnale che le cose saranno fatte sul serio, come sempre.
Commenti
Consigliato per te
Prova Invalsi esame terza media: come funziona il test
Skuola | TV
Prima volta: tutte le difficoltà che si possono incontrare

Ospite in studio una psicosessuologa che ci parlerà delle difficoltà che ragazzi e ragazze possono incontrare durante la loro prima volta.

22 novembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta