Metodo pragmatico americano: perché funziona

Skuola.net | Ripetizioni
In collaborazione con Skuola.net | Ripetizioni

Pragmatismo americano

Già Confucio più di 2000 anni fa, a proposito dell’efficacia dei diversi metodi di insegnamento, diceva: “dimmi, e io dimentico; mostrami, e io ricordo; fammi fare, e io imparo.” Infatti, è solo facendo che si impara veramente. La teoria o lo studio a memoria non bastano. Oggi, avete la possibilità di sperimentare questo metodo pragmatico, tipicamente americano, grazie agli Open House della John Cabot University che si svolgeranno in tutta Italia durante l'intero anno scolastico.

LO STUDIO DEI CASI AZIENDALI- Le università americane come la John Cabot University privilegiano un approccio pragmatico. I corsi di economia e marketing, per esempio, si basano sullo studio dei casi aziendali, cioè di situazioni realmente accadute ad aziende. Lo studente dovrà studiare il problema e proporre diverse soluzioni, offrendo strategie e tattiche molto pratiche affinché l’azienda possa risolvere la sfida. Questo metodo è stato introdotto dalla Harvard Business School e viene sempre più usato dalle Business Schools di tutto il mondo per preparare i futuri manager. Alla John Cabot l’economia si studia così fin dal primo anno di università.

TEORIA E PRATICA- Anche la storia dell’arte, materia apparentemente molto teorica, viene studiata in maniera pratica, e così diventa ancora più interessante. Innanzitutto, le lezioni in classe sono accompagnate da visite a siti archeologici, musei e gallerie d’arte. Inoltre, gli studenti imparano ad organizzare e gestire una mostra: si occupano di scegliere un artista, selezionare le sue opere, raccogliere i fondi necessari, pubblicizzare l’evento e accogliere i visitatori. Insomma, organizzano una vera e propria mostra, e il loro voto dipenderà proprio dalla loro capacità di mettere in pratica quello che hanno imparato sui libri. Ci sono poi corsi di storia dell’arte, come quelli sull’affresco, che non solo insegnano ai ragazzi la teoria e la storia dei grandi maestri come Giotto e Leonardo, ma la pratica su come si realizza un affresco.

IMPARI A LAVORARE IN GRUPPO E AD ESSERE LEADER - In questo modo gli studenti allenano il proprio pensiero critico e acquisiscono una competenza fondamentale per avere successo nel mondo del lavoro: il cosiddetto problem solving. Spesso si studia anche in gruppo preparando progetti e ricerche da presentare in classe. E così, giorno dopo giorno, si rafforzano la capacità di parlare in pubblico, quella di lavorare in gruppo e, non ultima, la leadership.

L'ESPERIENZA SI FA ALL'UNIVERSITÀ - Imparare facendo permette agli studenti di essere protagonisti del proprio studio. Pensando alla sua esperienza universitaria, Margherita afferma che l’università, così impostata, le ha permesso di mettersi alla prova e l’ha aiutato a scoprire i suoi talenti.

METODO DI STUDIO PRAGMATICO - Il metodo di studio pragmatico permette agli studenti di capire se quello che hanno scelto di studiare fa veramente per loro. In più, fare permette di scoprire i ‘trucchi del mestiere’ ed arrivare così pronti all’ingresso nel mondo del lavoro. Studiare allora non è per niente noioso e inutile, ma diventa persino divertente.

Vuoi sapere di più sulla John Cabot University? Scarica la brochure!