Università: quando l’ambiente è internazionale

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

ambiente internazionale all'università americana a Roma

Non esiste studente che non partirebbe subito per l’Erasmus: una nuova lingua, ragazzi di ogni nazionalità, culture diverse. E se si potesse scegliere di vivere ogni giorno immersi in un ambiente di studio internazionale, pur rimanendo in Italia? Non tutti sanno infatti che nel nostro paese esistono università frequentate da ragazzi provenienti da tutto il mondo, e per tutto l’anno. Dove l’inglese è la lingua che si parla dentro e fuori la classe, e si frequentano i corsi insieme a ragazzi cinesi, brasiliani, arabi, americani e così via, con il risultato che ogni ora passata in facoltà diventa un’ occasione da non perdere per allargare i propri orizzonti. Una di queste università è la John Cabot University di Roma, ma se proprio ci tenete a partire, i programmi di studio della JCU all’estero vi possono portare anche dall’altra parte del mondo, come è successo a Davide, Carlo e Francesca.

LEZIONI INTERATTIVE

– Uno dei punti forza dell’università americana John Cabot è l’approccio pragmatico alle lezioni, specie se la classe è composta da studenti provenienti da ogni parte del mondo stimolati alla discussione e al lavoro di gruppo. Chi l’ha detto che si impara solo studiando sui libri? Michèle Favorite, professoressa di Comunicazione aziendale e relazioni pubbliche alla JCU, sostiene che “quando i ragazzi vengono da paesi di ogni continente il dialogo è molto ricco ed effervescente, perché ognuno apporta qualcosa di diverso alla discussione. Le lezioni si trasformano, diventando veramente straordinarie”. Inoltre, gli studenti imparano a passare dalla teoria alla pratica studiando casi aziendali e occupandosi di progetti veri e propri.

CONOSCERE TANTE STORIE

Carolina, studentessa della John Cabot University, sostiene che un ambiente così stimolante “da la possibilità di conoscere tante storie, tanti modi differenti di vedere le cose”. Come ad esempio la storia di Xuan, ragazza cinese che sta passando un semestre alla JCU. Dopo aver studiato in Cina e in America, Xuan infatti ha voluto conoscere l’Europa: “In questi mesi ho viaggiato in 7 paesi visitando 21 città e ho capito come in Europa le persone riescano a godersi la vita. Sono amichevoli, per loro sono importanti la famiglia e gli amici. Qui all’università infatti ho potuto stringere dei rapporti di amicizia profondi in poco tempo, mentre purtroppo in Cina e in America si ha sempre troppa fretta”.

ABBY, IN ITALIA PER SCELTA

– Abby è americana, come circa più della metà degli studenti alla John Cabot. Infatti, all’interno dell’ateneo solo un quarto di loro è italiano, mentre un altro quarto proviene dai più diversi angoli del mondo: sono 65 i paesi rappresentati alla JCU. La scelta di Abby di studiare in Italia e a Roma è stata consapevole: “volevo studiare Economia aziendale internazionale (International Business) ma negli Stati Uniti è possibile vedere solo il punto di vista americano sull’economia. Io volevo invece scoprire il punto di vista internazionale sull’economia aziendale. Questo può aiutarmi veramente nel mio lavoro futuro.”

UN TUFFO NEL MONDO

– C’è chi viene e c’è chi va. Si, perché mentre Abby e Xuan sono venute da lontano per studiare alla John Cabot a Roma, Francesca, Carlo e Davide hanno approfittato dei programmi JCU di studio e lavoro all’estero: Francesca è tornata da poco dalla Corea e Carlo da un’esperienza di stage a Shangai, mentre Davide è in partenza per San Diego, in California, e sarà la sua prima esperienza in America:” Sono emozionato e felice” confessa. Come loro, tanti altri ragazzi sono in partenza per gli Stati Uniti, la Svezia ed altre destinazioni grazie al programma di scambio che la John Cabot ha con tante università in tutto il mondo. E questi ragazzi torneranno portando con sé un bagaglio culturale internazionale da condividere con i loro compagni di università e un’esperienza di vita e di formazione che farà la differenza sul loro CV.

Anche tu vorresti studiare con ragazzi di ogni nazionalità?
Scopri di più »

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta