Papaleo e Gassmann: i segreti di Onda su Onda

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di cast onda su onda

Un film nato da una suggestione musicale, che ha scelto Montevideo per sdoganare ufficialmente l'Uruguay e che vede qualche attore in difficoltà di fronte a scene romantiche, e qualche altro addormentarsi su una panchina. Parliamo di Onda su Onda, il film con Rocco Papaleo, Alessandro Gassmann e Luz Cipriota nelle sale dalla scorso 18 febbraio. Skuola.net ha incontrato i tre protagonisti che hanno svelato qualche piccolo segreto.

COME NASCE ONDA SU ONDA - "Ho visto un documentario di alcuni marinai che, nel loro tempo libero sulle navi merci, suonavano. E allora ho pensato: che bello deve essere fare un film su dei marinai che suonano su una nave merci". Così risponde un sicuro Rocco Papaleo quando gli chiediamo come è nata l'idea di Onda su Onda, il suo film, quello dove interpreta Gegè, un cantante "mancato" che non è mai riuscito ad avere successo, in viaggio verso Montevideo per il concerto che potrebbe cambiare la sua vita (e le sue finanze). Così si imbarca sulla nave dove incontra Ruggero (Gassmann), un cuoco di bordo che da 4 anni non tocca terra ferma. E inizia la loro avventura tra mille malintesi e fraintendimenti che toccano punte massime con l'arrivo di Gilda, la ragazza per cui Ruggero perde la testa interpretata da Luz Cipriota.

Guarda l'intervista integrale a Papaleo, Gassmann e Cipriota, protagonisti di Onda su Onda

GALEOTTO FU L'URUGUAY... - "Non sono particolarmente voglioso di interpretare scene romantiche - ci confessa Alessandro Gassmann - mi annoiano un po'. Invece devo dire che, per la prima volta, tutta la parte romantica del film che si sviluppa con l'arrivo di Luz, mi è piaciuta moltissimo". Complice probabilmente lo scenario da favola regalato da Montevideo, in Uruguay: "Serviva uno sfondo un po' decadente e malinconico - ci spiega Papaleo - e comunque l'Uruguay andava sviscerato dai, non se ne poteva più di Argentina e Brasili vari. Volevamo andarlo a vedere sto francobollino, no?".

LEGGEREZZA ANCHE FUORI DALLE RIPRESE - In Onda su Onda ci sarà pure questo sfondo "decadente", ma non manca comunque il brio e la leggerezza. No, nemmeno fuori dal set come ci racconta Gassmann: "Dovevamo riprendere le riprese a Montevideo, quando ci siamo accorti che Rocco era sparito. Tutti a chiedersi dove fosse finito e a cercarlo, per poi ritrovarlo solo e addormentato, su una panchina del parco dove giravamo. Si è risvegliato con grande tranquillità e abbiamo continuato le riprese. Una cosa che ha fatto con una nonchalance che sinceramente gli invidio molto. A me sarebbero venuti dei terribili sensi di colpa". "Eh la miseria - risponde Papaleo - Ho solo allungato la pausa di una ventina di minuti".

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta