Safer Internet Day 2018: una giornata per una Rete più sicura

Generazioni Connesse
In collaborazione con Generazioni Connesse

Il 6 febbraio 2018 si celebra il Safer Internet Day, la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea che, giunta alla sua XV edizione, si celebra quest’anno il 6 febbraio, in contemporanea in oltre 100 nazioni di tutto il mondo.
L'evento italiano si è svolto al teatro Brancaccio di Roma, a partire dalle ore 10.30, alla presenza di circa 900 studentesse e studenti. Presente la ministra Valeria Fedeli, la Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Filomena Albano, dal Direttore del servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni, Nunzia Ciardi, e dagli altri partner del Consorzio di ‘Generazioni Connesse’, il Safer Internet Centre Italiano, cofinanziato dalla Commissione Europea e coordinato dal MIUR, in partenariato con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, l’Università degli Studi di Firenze, l’Università degli Studi di Roma “Sapienza”, Save the Children Italia Onlus, SOS Il Telefono Azzurro Onlus, Cooperativa E.D.I., Movimento Difesa del Cittadino, Skuola.net e Agenzia di stampa Dire. Ecco com'è andata.

Un duo d'eccezione, i Panpers di Colorado Café, hanno condotto l'incontro al teatro Brancaccio portando la loro esperienza e simpatia.



L'evento si è aperto con un collegamento dall’Europarlamento di Strasburgo dove la Commissaria all’Economia e alla Società digitale, Mariya Gabriel, ha incontrato alcune delegazioni di studentesse e studenti con i loro insegnanti per celebrare insieme il Safer Internet Day.


Presenti anche i founder di Skuola.net, Daniele Grassucci e Marco Sbardella, che hanno presentato e commentato gli ultimi dati raccolti dal portale e Università di Firenze per conto di Generazioni Connesse sulle abitudini dei giovani sui social e sulla Rete, ispirati ai Super Errori, i personaggi del cartoon della campagna nazionale lanciata dal consorzio. Sette personaggi, uno per ogni rischio sulla Rete: Chat Woman, l'Incredibile Url, l'Uomo Taggo, la Ragazza Visibile, Silver Selfie, Tempestata e Il Postatore Nero.



Non poteva mancare un intervento della ministra Valeria Fedeli, che ha affermato l'importanza dell'educazione al digitale e si è scagliata contro i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo. Il 6 febbraio, infatti, si celebra anche la seconda Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola dal titolo “Un Nodo Blu - le scuole unite contro il bullismo”.



E' stata quindi presentata la piattaforma che sarà realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze, disponibile da aprile e dal nome ELISA (E-learning degli Insegnanti sulle Strategie Antibullismo). ELISA, in dotazione nelle scuole, avrà una sezione per il monitoraggio degli episodi di bullismo e cyberbullismo (con questionari da compilare online) e una sezione dedicata alla formazione degli insegnanti, attraverso moduli e-learning.


Consigliato per te
Ecco perché studiare per l’orale all’ultimo minuto non vi aiuterà affatto