Cyberbullismo, Social e Web: il 5 febbraio è il Safer Internet Day 2019

Generazioni Connesse
In collaborazione con Generazioni Connesse

Dibattiti, eventi e gare di idee per educare ad un corretto uso della Rete e dire “no” al bullismo e al cyberbullismo, in compagnia delle web star più seguite. E' il Safer Internet Day, la Giornata mondiale per la sicurezza online istituita e promossa dalla Commissione Europea, che si celebra martedì 5 febbraio, in contemporanea con altri 100 Paesi.
Il tema della giornata è “Contro il cyberbullismo una nuova alleanza tra scuola e famiglia”: durante l' evento nazionale a Milano, al MiCo (in via Gattamelata, 5), circa 500 studenti parteciperanno alle attività organizzate da Generazioni Connesse, il Safer Internet Centre italiano. Con loro ci saranno anche il Ministro dell’Istruzione, il Ministro per la Famiglia e le Disabilità, la Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, il Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Eventi e iniziative si terranno anche nelle scuole secondarie di tutta Italia.

Safer Internet Dai 2019: ci saranno anche Favij, Giulia Penna e tanti altri!

Nel corso della mattinata i Ministri Marco Bussetti e Lorenzo Fontana lanceranno due video pensati per le campagne di contrasto ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo. Ad animare la manifestazione sarà anche la sfida dei ragazzi di tre istituti. Gli studenti - in collegamento dalle loro scuole - affronteranno un hackathon sul tema “Internet: opportunità e rischi”. I vincitori avranno la possibilità di vivere un’esperienza presso la Sky Academy Studios di Milano. Le scuole che si sfideranno sono: l’Istituto di Istruzione Superiore "Carlo Emilio Gadda" di Paderno Dugnano (Mi), l’Istituto Comprensivo Statale “Virgilio” di Roma e l’Istituto di Istruzione Superiore “Galilei-Costa” di Lecce. Ospiti d’eccezione, grazie alla collaborazione di Web Stars Channel You Events che ha curato l’evento, i creator: Favij, Mates, LaSabri, Giulia Penna e Jack Nobile.

Le nuove linee guida per l'uso del digitale nelle scuole

Nel corso della mattinata, sempre a Milano, saranno anche diffuse le nuove “Linee guida per l’uso positivo delle tecnologie digitali e la prevenzione dei rischi nelle scuole”, dedicate in particolare agli operatori che collaborano con le scuole.
La tecnologia deve essere un’alleata dell’apprendimento e della crescita dei nostri giovani- spiega il Ministro Marco Bussetti -. Come MIUR siamo impegnati in prima linea per educare gli studenti a un uso consapevole e corretto di Internet e dei nuovi dispositivi tecnologici. Si tratta di componenti della loro quotidianità, devono imparare a riconoscere opportunità e pericoli, diritti e doveri legati al loro utilizzo. Abbiamo messo in campo iniziative e campagne informative rivolte ai ragazzi, ai docenti e anche alle famiglie che devono essere alleate della scuola. Dobbiamo guidarli in questo percorso di conoscenza. Solo così possiamo prevenire fenomeni come il cyberbullismo e costruire società giuste, dentro e fuori la Rete”.

La Rete è uno spazio che offre grandi opportunità di conoscenza. Ma a queste corrispondono altrettanti rischi, se non viene usata in maniera corretta. È importante - sottolinea il Ministro Lorenzo Fontana - che i giovani siano fruitori consapevoli di Internet e dei Social media. E che i genitori siano in grado di guidarli nel loro utilizzo e di riconoscere eventuali segnali di disagio. A novembre abbiamo firmato con il MIUR un Protocollo d’Intesa per creare una stretta collaborazione tra scuola e famiglie: devono lavorare insieme a tutela dei ragazzi. La prevenzione parte proprio da loro. Proseguiamo il nostro impegno congiunto per tenere i riflettori accesi su questi temi e per fornire strumenti utili a evitare e contrastare fenomeni come il bullismo e il cyberbullismo”.

“Un Nodo Blu - Le scuole unite contro il bullismo”

In concomitanza con il Safer Internet Day, si celebrerà anche la Giornata Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola, “Un Nodo Blu - le scuole unite contro il bullismo”. L’iniziativa è stata lanciata dal MIUR nell’ambito del Piano nazionale contro il bullismo, nel 2016. Gli studenti, gli istituti scolastici e tutti i partner che aderiscono all’iniziativa, condivideranno e rilanceranno attraverso i loro canali di comunicazione il “Nodo Blu”, simbolo della lotta nazionale delle scuole italiane contro il bullismo.

"Elisa" per formare i professori contro il bullismo

“Elisa” è la piattaforma messa a disposizione dal MIUR dall’autunno scorso per la formazione dei docenti referenti nelle scuole di tutta Italia per il contrasto e la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo. Gli insegnanti iscritti ad oggi sono 3.647. Circa 3.210 quelli che hanno iniziato il percorso di formazione e che avranno l’opportunità di acquisire competenze molto specifiche per la lotta a questi fenomeni. “Elisa” (e-learning degli insegnanti sulle strategie antibullismo) è stata realizzata con la collaborazione del Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia dell’Università di Firenze. Rientra tra le azioni messe in campo dal MIUR per l’attuazione della Legge 71/2017 per la prevenzione del cyberbullismo.

Il Safer Internet Day sui social

Il Safer Internet Day sarà anche un evento social, da seguire attraverso gli hashtag ufficiali #SID2019 e #SICitalia, sui profili ufficiali del MIUR e su quelli di Generazioni Connesse (ambedue presenti su Facebook, Twitter e Instagram). L’evento al MiCO di Milano sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del MIUR e sul sito di Generazioni Connesse (www.generazioniconnesse.it). La campagna “Un Nodo Blu” sarà invece accompagnata dall’omonimo hashtag #UnNodoBlu anche sui profili MiurSocial.

Generazioni Connesse

Generazioni Connesse è il Safer Internet Centre italiano cofinanziato dalla Commissione Europea e coordinato dal Miur, in partenariato con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’Università degli Studi di Firenze, l’Università degli Studi di Roma “Sapienza”, Save the Children Italia Onlus, SOS Il Telefono Azzurro Onlus, Cooperativa Sociale E.D.I., Skuola.net, Agenzia di stampa Dire e l’Ente autonomo Giffoni Experience. La manifestazione è promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche della Famiglia. La manifestazione è realizzata dal Safer Internet Centre Italiano.