Mondiali, Ronaldo, Grande Fratello: ecco il 2018 di Google. Tra le parole più cercate anche ‘eskere’ e ‘cherofobia’

Marcello G.
Di Marcello G.

Sport e Tv: sono le due coordinate su cui si sono mossi di più gli italiani per navigare in Rete nel corso del 2018. A emettere il responso il più accreditato a farlo: Google. Il motore di ricerca più utilizzato ha infatti pubblicato il tradizionale “Un anno di ricerche”: un utile strumento per capire quali sono state le tendenze più forti online negli ultimi dodici mesi (divise per categoria) ma anche per riassumere i fatti e gli avvenimenti più importanti del 2018. Così si scopre che l’evento dell’anno, anche in Italia, sono stati i Mondiali di calcio in Russia (nonostante non abbiamo partecipato). Mentre il personaggio dell’anno è stato Sergio Marchionne, il manager che ha guidato il rilancio del gruppo Fiat negli ultimi anni, scomparso proprio nel corso del 2018.

Un anno di ricerche su Google: Cristiano Ronaldo tra i personaggi top

Restando ai famosi che hanno lasciato un segno non poteva che esserci lui: Cristiano Ronaldo. Il suo passaggio alla Juventus ha dominato le cronache estive, per questo conquista il secondo gradino del podio. Ma, come solitamente avviene, i trend di Google sono anche l’occasione per ricordare i personaggi noti venuti a mancare. Al terzo posto troviamo l’amatissimo Fabrizio Frizzi, al quarto il dj e producer svedese Avicii, al quinto il capitano della Fiorentina Davide Astori, al decimo Marina Ripa di Meana. Rimane nella top ten, anche nel 2018, la ‘iena’ Nadia Toffa (nona). Mentre scala rapidamente la classifica il neo Pallone d’Oro, il croato Luka Modric. Completano la lista la principessa d’Inghilterra Meghan Markle e, un po’ a sorpresa, Francesca Fioretti (compagna di Astori).

I Mondiali di Russia l’evento simbolo del 2018 (anche senza Italia)

Ma un anno è fatto soprattutto di eventi. Dei Mondiali russi abbiamo già parlato. Ma subito dietro c’è un altro avvenimento molto discusso del 2018: le elezioni politiche del 4 marzo; non poteva essere altrimenti, visto che il dibattito si è prolungato per mesi e ancora oggi se ne sentono gli strascichi. Medaglia di bronzo per un altro spettacolo: il Sanremo condotto da Claudio Baglioni, molto commentato sul web. Ai piedi del podio, invece, la tragedia del Ponte Morandi di Genova. Al quinto posto ancora sport: c’è il Giro d’Italia, seguito (in sesta posizione) dalle Olimpiadi Invernali di PyeongChang, in Corea del Sud. C’è però spazio anche per gli eventi unici, come l’eclissi del 27 luglio (ottava). Gli altri? La Champions League (settimo posto), la Festa della mamma (nona) e il torneo di tennis di Wimbledon (decimo).


I reality non passano mai di moda, così come la Sardegna

Le parole dell’anno, però, sono anche una fonte inesauribile di curiosità. In base alle ricerche effettuate su Google si può fare una sorta di analisi di cosa pensa e come vive la nostra società. Si scopre, ad esempio, che i reality show hanno ancora presa sulle persone, visto che la chiave ‘Grande Fratello’ è la quinta più utilizzata in assoluto. Che la meta delle vacanze più gettonata è la Sardegna, ma anche che l’Albania sta diventando una destinazione molto ricercata (è seconda nella classifica di settore). Che il piatto più riprodotto in casa (o, vista la mole di ricerche, la più difficile), è la pastiera napoletana; ma il tiramisù e la carbonara non scherzano (sono, rispettivamente, secondo e terza). Cucina straniera significa soprattutto Cous Cous (sesto tra le ricette). Tra i ‘liquidi’, invece, vince la Sangria (ottava ricetta in assoluto), tallonata dal più impegnativo Sex on the beach (nono posto).

Eskere e Cherofobia tra le parole più ricercate

Google è, poi, il luogo dove fugare i propri dubbi. [/h2]I più diffusi nel 2018? I primi due sono al ‘femminile’: “Perché si festeggia l’8 marzo” e “Perché i giocatori hanno un segno rosso in faccia” (simbolo della campagna contro la violenza sulle donne). Dopodiché tantissimo gossip: “Perché Fedez e J-Ax hanno litigato”, “Perché Ilary Blasi ha la parrucca”, “Perché Asia Argento non conduce più X-Factor”. E siccome le parole sono importanti, gli italiani vogliono sapere il significato di quelle che non conoscono. Le più ignote? Sessista, Ipovedente, LOL, Filantropo, Scopofobia, Impeachment, Eskere, Brexit, Cherofobia, Ministro senza portafoglio. Infine, quello vorrebbe saper fare (e per questo interrogano la Rete): un backup, i pancake, un semplice screenshot ma anche lo slime o una tesina.
Skuola | TV
I MARNIK ospiti della Skuola Tv!

Emanuele Longo e Alessandro Martello, dj e producers, saranno gli ospiti della videochat di martedì prossimo! Non perdere la puntata!

22 gennaio 2019 ore 15:30

Segui la diretta