Perché non riesci a smettere di mangiare patatine?

Carmine Zaccaro
Di Carmine Zaccaro

Se ti abbuffi di patatine è colpa del sale

Non riesci a smettere di fare piazza pulita di pacchetti di patatine durante interi pomeriggi di studio? Se proprio non resisti alla croccantezza unta di quelle del fastfood, finalmente la scienza ha trovato la ragione. Secondo uno studio condotta in Australia, è il sale la causa dell'incontrollata e smisurata voglia di azzannare le dorate e invitanti patatine.

MANGI TROPPE PATATINE? COLPA DEL SALE - Proprio così, è il bianco condimento il segreto che si nasconde dietro l'incondizionata e famelica voglia di finirle tutte e ricominciare subito dopo, anche se stai scoppiando. Alcuni ricercatori australiani dell'università di Deakin su Journal of Nutrition, hanno dimostrato che i granelli bianchi aumentano dell'11% la nostra voglia di mangiare. Quindi, occhio a quanto ne spargete sui vostri pasti.

Sei supergoloso di patatine? Cucina il fish&chips originale con Chef Rubio

IL SALE CI INDUCE A MANGIARE DI PIU': LO STUDIO - Il sale, quindi, oltre ad essere il nemico numero 1 per chi soffre di ritenzione idrica, ci fa anche essere più affamati. Lo studio dei ricercatori australiani ha coinvolto 48 persone sane a cui, una volta a settimana per un mese, è stato fatto mangiare un piatto di pasta, apparentemente sempre uguale, ma in realtà con quantità di sale maggiori. Lo studio ha rivelato che piacere, fame e sazietà dei commensali aumentava in proporzione all'aumento del condimento.

La prossima volta che metti il sale sulle patatine, regolati: ora sai le conseguenze.

Carmine Zaccaro

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta