Maker Faire Rome: le incredibili cose che puoi fare con l'energia solare

Eni
In collaborazione con Eni

Un sabato all'insegna dell'innovazione e della tecnologia. E' quello che stanno trascorrendo le migliaia di persone alla Fiera di Roma dove si sta svolgendo la Maker Faire. Anche oggi sono tante le novita' che si possono conoscere e con le quali i visitatori possono interagire.

TECNOLOGIE SOLARI - Nello stand di Eni 'Innovation for energy' oltre alla domotica, c'è uno spazio dedicato alle tecnologie solari, il Solar Driven Projects. I progetti esposti sono tutti legati all'energia solare, frutto dell'interazione tra il Centro Ricerche di Novara e i makers vincitori dell'hackathon 'Renewables' dello scorso giugno.

UNA TENDA PARTICOLARE - Si chiama BeSafe ed è realizzata da Asterapp, è una tenda alimentata ad energia solare grazie all'apporto di pannelli Eni OPV: proprio per questo motivo è totalmente autosufficiente a livello energetico. La BeSafe è pensata per portare un primo soccorso alle popolazioni colpite da calamità naturali.

Guarda il TgFlash di Skuola.net per Eni che vi racconta il Day 2 alla Maker Faire Rome 2016

TUNNEL SOLARI - Grazie al progetto di fablab Affari Puliti, con Supernova si potra' portare la luce solare negli ambienti dove fino ad ora non era possibile avere un'illuminazione naturale. Il progetto utilizza i concentratori solari Eni LSC con lo scopo di realizzare tunnel solari in grado di trasportare la luce.

LA LAMPADA SEMPRE IN FUNZIONE - Si chiama La Fulgor ed è stata realizzata dal PoPlab di Rovigo. È una lampada che non smette mai di funzionare grazie alla tecnolgia Eni LSC: di giorno infatti filtra la luce naturale, accumulando energia elettrica mentre di notte si accende, proprio grazie all'energia immagazzinata, senza però esser collegata ad alcun tipo di impianto.

E PER CHI HA IL POLLICE VERDE... - Drops of Jupiters, realizzato da fablab Crunchlab, è il giusto connubio per chi ha il pollice verde ma non vuole rinunciare al senso estetico della propria abitazione. Si tratta di un sistema di moduli idroponici domestici alimentati grazie ai concentratori solari Eni LSC. Ovviamente sono stati realizzati con un'attenzione all'estetica delle 'vertical farm', la serra verticale ipertecnologica.

>>> Scopri l'impegno di Eni nel settore dell'innovazione!!!

Manlio Grossi