Apple Music, se sei uno studente l’abbonamento costa la metà

Marcello G.
Di Marcello G.

apple music abbonamento studenti metà prezzo

Apple punta sui ragazzi per sferrare l’attacco ai suoi competitor. E, stavolta, si concentra sui servizi e i contenuti messi a disposizione dei suoi utenti. Proponendo un abbonamento a Apple Music a un prezzo dimezzato per gli studenti universitari. Era l’estate 2015 quando la casa di Cupertino presentò la piattaforma nata per fare ascoltare la musica in streaming sui sistemi operativi iOS (quelli che girano su iphone, ipad e computer). Oltre 30 milioni di brani pronti per essere aggiunti alla propria playlist. Un progetto parallelo a iTunes: per chi non voleva acquistare brani e album digitali si aprivano le porte dell’ascolto libero; per modo di dire; perché il principale ostacolo di Apple Music in questo primo anno di vita, è stato il prezzo.

Musica in streaming per gli utenti Apple

A differenza di quanto fatto da servizi simili come Spotify o Deezer, infatti, Apple Music non prevede formule di abbonamento gratuito dopo il primo periodo di prova (di tre mesi); a quel punto o si paga oppure viene impedito l’accesso alla piattaforma. Quasi dieci euro (9,99€) da sborsare ogni mese per continuare a usufruire del catalogo Apple; un aspetto che ha spaventato non pochi utenti, soprattutto i più giovani, che non hanno tutte queste disponibilità economiche.

Tariffe speciali per gli studenti

Ora, però, la possibile svolta perché l’azienda della ‘mela morsicata’ ha lanciato un’offerta rivolta proprio ai ragazzi. Tutti gli iscritti a un’università o a un college qualificato (ovviamente nei Paesi – circa 100, Italia compresa – in cui il servizio è attivo) potranno avere Apple Music a metà prezzo: 4,99 euro al mese. Uno sconto che, però, varrà al massimo per quattro anni dal momento della prima registrazione, calcolando il tempo medio d’iscrizione all’università; dopodiché l’abbonamento si convertirà automaticamente in ‘standard’. Nessun regalo, dunque, per i fuoricorso: solo i più bravi potranno ascoltare musica in streaming (o scaricarli per ascoltarla offline) a prezzo dimezzato. A gestire tutto sarà il servizio UNiDAYS, che verificherà se effettivamente l’utente è iscritto a un corso universitario e, periodicamente, se lo è ancora.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta