Se la tua uni fosse il personaggio di un libro

Daniel Strippoli
Di Daniel Strippoli

 foto di Sherlock Holmes

Ogni tanto, quando devo trovare un modo di fare altro rispetto a studiare seguendo la tabella di marcia, guardo i tomi o gli appunti universitari e mi immagino signorotti baffuti intenti a scrivere, mentre dissertano di massimi sistemi sorseggiando Scotch e fumando pipa.
Probabilmente è la frustrazione di passare troppe ore a contatto con i libri, piuttosto che a contatto con altri esseri umani ad avermi dato l'ispirazione… Ma ti sei mai immaginato come sarebbe la tua facoltà se, all'improvviso, si trasformasse in una persona?
Io si, e questo è il risultato:

Giurisprudenza
Adalgiso veste completo e scruta la vita con fare analitico. "Tutto è diritto", il messaggio che trapela dai suoi occhi. Ha almeno 15 ernie alla schiena a forza di portare pesantissimi faldoni. Quando inizia a parlare non smette più, e anche se l'argomento è il taglio della barba infila nel discorso un riferimento a questioni di principio di valore costituzionale. Per non parlare dei brocardi latini, di cui fa un uso tutt'altro che morigerato.

Il suo motto: Se l'ha detto Calamandrei, allora è OK.

Economia
Gordon non può uscire di casa senza capello laccato e Rolex al polso. E' il classico yuppie sessualmente allegorico che saluta le ragazze con un "Ciao, splendore"… A meno che non sia al telefono: il momento del telefono è il più impegnativo della giornata, tant'è che se è all'edicola (dove compra solo Sole) ferma tutta la fila perché a metà ordine riceve una chiamata. La telefonata media dura 18 minuti, anche se si tratta di ordinare una pizza. "Scusi, ma la mozzarella è made in Campania?" Ovviamente pretende il meglio anche se gratis. Parla un mix di inglese e milanese stretto (anche se a Milano è andato una sola volta per l'EXPO.)
Il suo motto: "Business is Business"

Roba da università

Filosofia
Immanuel è un tedesco trapiantato in Italia ai tempi dell'università. E' un cinquantenne filiforme dallo sguardo scavato e la chioma folta e brizzolata. La voce calda e profonda lo aiuta a rendere interessante persino l'ordine al ristorante. I suoi sillogismi lasciano stupefatti tutti gli interlocutori con cui si confronta. Alle volte la sua superiorità logica lo fa rimanere da solo, mentre il mondo intorno si affanna a cercare certezze che lui ha già da lungo tempo trovato. Qualsiasi sia lo step cui tu sei arrivato, lui è già al successivo, e ti guarda faticare. In altre parole, è un figo. Ma un figo di nicchia, che ama vivere nel suo angolo, e quando vuole divertirsi confondere il primo passante con le sue congetture sui massimi sistemi.

Il suo motto: Il cielo stellato sopra di me, la legge morale in me.

Ingegneria
Anjan è un ragazzino indiano di 14 anni. vista la sua sfrontata intelligenza è stato mandato in Occidente a studiare ingegneria. Trova tutti i corsi noiosi, e mentre i suoi colleghi arrancano per arrivare a fine corso lui affronta tutto con facilità. E' destinato a una vita di solitari successi: la sua dote non è capita dagli altri, che non mancano occasione di fargli pesare le sue vittorie. Nel tempo libero legge fumetti e gioca all'Xbox. Il senso del dovere tramandatogli dai genitori lo porta a figurare il suo futuro da ingegnere come l'unica scelta possibile, anche se molto spesso avrebbe preferito opporsi e vivere con maggiore spensieratezza i suoi anni. O, più semplicemente, prendere un'altra strada meno asettica. Ma la riflessione dura il tempo di un attimo, e poi torna sui libri.
Il suo motto: Faccio quel che devo.

Lingue
Lavinia è una giovane donna giramondo: parla svariate lingue, ha diciotto piercing, un tatuaggio per ogni luogo che abbia visitato e i suoi capelli hanno abbandonato il colore naturale da anni. La sua anima gitana collide con le sue origini alto borghesi, che la avrebbero vista meglio in tailleur che con lo zaino in spalla. Non ha un lavoro fisso, ma quando riesce a racimolare abbastanza gira per il mondo per esplorare le parti del mondo di cui ancora non sa qualcosa. Torna e racconta con voce pacata e flemmatica le sue avventure nelle mete più esotiche, mentre sorseggia tè Ceylon stretta nel suo maglione triplo filo cashmere. Diciamo che Lavinia è altalenante, e se da una parte è uno spirito libero, dall'altro riesce a tirar fuori il suo lato borghese non appena ne abbia la necessità.

Il suo motto: Wanderlust.

Beni culturali
All'anagrafe Rosetta delle Piane, nata ad Alberobello e cresciuta negli anni Settanta, dopo un passato bohémien a Parigi ha deciso di cambiare nome con qualcosa di più esotico, e adesso si gira solo se viene chiamata Madame Rosie. I solchi sul viso non hanno occultato la sua antica bellezza. La voce è stata resa roca dalle troppe sigarette, ma la mole di cultura che si porta appresso rende grazioso anche il suo gracchiare. E' disordinata e ondivaga, ma quando si trova un argomento che le appartenga la sua lucidità non ha pari, e gli orizzonti che prospetta sono tanto infiniti quanto precisamente tratteggiati. In questi momenti di lucidità, riesce a tracciare contorni di parole tanto nitidi, da farli sembrare dipinti.
Il suo motto: Nella mia vita sono stata, sono e sempre sarò, una, nessuna e centomila.

Scienze della formazione
Violetta è una trentenne amante di fiocchi e merletti. Il suo lato infantile è la sua caratteristica preponderante, se deve parlare con qualcuno arrossisce, mangia la frutta solo se viene sbucciata completamente. Forse proprio il fatto che le piaccia essere una bambina la rende particolarmente adatta a capire i soggetti con cui si interfaccia: in fondo, la sua sensibilità infantile è una virtù non da poco, che dietro il velo dell'ingenuità la porta a vedere un po' di buono in chiunque abbia a che fare con lei. E, di base, la fa vivere meglio rispetto a coloro che vedono solo il marcio.

Il suo motto: qualsiasi canzone della Disney diventa per lei una massima d'esperienza da seguire passo passo. No, quelle dei cattivi non contano.

Dì la verità, stai già cercando i personaggi in giro per la tua città.

Andrea Buticchi

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta