Sciopero prof universitari, al via la protesta con disagi per gli studenti

Università in subbuglio e un nuovo incubo sciopero tiene sulle spine gli studenti di molti atenei italiani. Fin'ora le adesione da parte di professori e ricercatori sono 6.857 provenienti da 79 università differenti. Lo sciopero degli esami della sessione estiva, autorizzato dalla Commissione di Garanzia, è promosso dal Movimento per la dignità della docenza, un gruppo di docenti, che già nella sessione di settembre 2017 aveva eseguito il primo sciopero.
Nella loro lettera di proclamazione dello sciopero i professori e ricercatori universitari aggiungono al tema degli stipendi la richiesta di 80 milioni di euro per le borse di studio e di 14 mila assunzioni tra professori ordinari, professori associati e ricercatori.

Sciopero dal 1 al 31 luglio

Rispetto allo sciopero autunnale, non cambiano le modalità: durante la sessione di esami i docenti potranno astenersi solo per la prima data d’esame per tutti gli appelli previsti in quel giorno. I professori saranno presenti alle sedute di laurea e sono stati previsti appelli ad hoc per tutelare i laureandi, gli studenti Erasmus, le studentesse in dolce attesa e gli studenti con problemi di salute. Negli Atenei nei quali gli appelli aperti a tutti gli studenti sono cinque (o meno di cinque) nel corso dell’intero anno accademico, si fisserà un appello straordinario, sostitutivo di quello del giorno dello sciopero, da tenere non prima del quattordicesimo giorno successivo. La protesta dei docenti, però, rischia di causare disagi agli studenti. Senza gli esami molti frequentanti rischiano di perdere le borse di studio, e per questo hanno lanciato, nelle settimane scorse, una petizione per chiedere che le scelte prese dai docenti non li penalizzino.

Il Codacons avanza richiesta di risarcimento

Per tutelare i diritti di professori e precari Codacons ha deciso di lanciare una azione risarcitoria contro la pubblica amministrazione. Sul sito del Codacons gli interessati possono trovare il modulo di diffida da inviare per richiedere l'integrale ricostruzione della carriera (conteggiando tutti i periodi di lavoro con contratti a tempo determinato), la conseguente corresponsione delle differenze retributive maturate (oltre interessi e rivalutazione monetaria) e il risarcimento dei danni subiti. In caso queste istanze non fossero accolte, il Codacons proporrà a tutti gli interessati di intraprendere un'ulteriore iniziativa di carattere legale nelle aule di tribunale.
Gli interessati possono reperire la diffida alla pagina https://codacons.it/sciopero-docenti-e-precari-universitari-scarica-la-diffida-per-chiedere-lintegrale-ricostruzione-della-tua-carriera-e-i-danni-subiti/


Consigliato per te
Tanti appelli in pochi giorni? Come fare se il calendario degli esami è...
Skuola | TV
Buona estate ragazzi!

La Skuola Tv ritornerà ad ottobre! Buona estate ragazzi!

3 ottobre 2018 ore 16:30

Segui la diretta