Universitari bastonati: per 1 su 2 Isee più alto

isee universitari

Da gennaio 2015 è entrato in vigore un nuovo modello di Isee, che presenta 4 modelli destinati a situazioni specifiche e, tra questi, uno è dedicato esclusivamente agli universitari. Gli studenti conoscono bene questo cambiamento, viste le disavventure di questo inverno con i problemi tecnici dei CAF e il rischio di stangata in seconda rata delle tasse universitarie (chi non presenta l'Isee, infatti, si trova catapultato in ultima fascia). Già da mesi i sindacati studenteschi stanno quindi facendo sentire la loro voce. Oggi, dopo i dati presentati dal Ministero del Lavoro sugli effetti del nuovo modello sui cittadini, i portavoce di LINK incalzano: 1 studente su 2 avrà un Isee più alto, e molte borse sono a rischio.

isee universitari

NUOVO ISEE: BORSE DI STUDIO A RISCHIO - Dopo le polemiche di questi mesi i sindacati studenteschi tornano sull'argomento. "Il numero di coloro che si troveranno con un Isee più alto rispetto al periodo precedente la riforma è ben del 51% contro il 40,8 che se lo vedranno ridotto - sostiene il portavoce Link Alberto Campailla - "ci aspettiamo che molti studenti si ritrovino in una fascia di tassazione superiore il prossimo anno". Ma non è l'unico punto che preoccupa le associazioni di studenti. Tra poco sarà tempo di presentare i documenti per le borse di studio 2015/16, ma i recenti dati del Ministero del Lavoro sul nuovo Isee preannunciano tempi duri per i borsisti. "Molti studenti si ritroveranno sopra il tetto massimo per l’accesso alla borsa e ne saranno esclusi, senza aver avuto una effettiva variazione della situazione reddituale - avverte Campailla - nella media nazionale infatti notiamo che coloro che si trovano sotto la soglia dei 20000 necessaria per ottenere la borsa di studio diminuiscono di tre punti percentuali: erano il 52,3% preriforma contro il 49,3 % post riforma”.

isee universitari isee universitari

MINISTERO DEL LAVORO: UNIVERSITARI? PIU' RICCHI - Sono quindi gli studenti a subire il peso del nuovo Isee più delle altre categorie. Di media è circa un terzo (circa 33%) della popolazione a uscire svantaggiato dalla riforma, con il picco del 51% degli universitari. Il motivo? Secondo i dati ministeriali, gli universitari sono più "ricchi" (e lo sono sempre stati), e per questo la riforma pesa maggiormente su di loro : "La popolazione universitaria è profondamente diversa dal resto della popolazione ISEE e lo è sempre stata. [...] In presenza di una popolazione più «ricca», un ISEE più selettivo – come richiesto dal legislatore – non potrà che avere un impatto maggiore". Questo si legge sul report del ministero. Tra gli Isee finora presentati, infatti, "gli Isee sopra i 30.000 euro sono oltre cinque volte la quota nella popolazione totale. Peraltro, quello degli universitari è l’unico gruppo di popolazione con una quota significativa di frequenza oltre i 30.000 euro: si tratta in particolare di oltre un quarto della popolazione". Tuttavia, si specifica, questi sono solo dati parziali e bisognerà verificarli nel corso dell'anno.

Universitari al primo anno? Ecco i suggerimenti di Skuola!

Carla Maria Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta