Laureati in economia? Ne sanno quanto te

Mirko C.
Di Mirko C.

aumento delle tasse universitarie

I laureati in economia e commercio dovrebbero essere i professionisti della finanza e di tutti i calcoli legati alla complessa gestione d’impresa. Amministrare gli affari, siano essi pubblici o privati, non è cosa di poco conto, e molto spesso i laureati non hanno quelle conoscenze approfondite che dovrebbero avere come specialisti del settore.

IGNORANZA FINANZIARIA - Laureati in economia che non conoscono gli aspetti più intimi dell’economia stessa. A dimostrarlo sono i dati emersi da un rapporto del Censis, che ha evidenziato come le conoscenze dei laureati siano di poco superiori a quelle di un normale cittadino che abbia una buona cultura e interesse sull’attualità e sulla spicciola gestione finanziaria domestica. Ad esempio se il 47% degli italiani non sa come funziona l'interesse composto sui tassi relativi a un conto corrente, tra il laureati in economia la percentuale scende al 31%, un divario così stretto da ridicolizzare la laurea.

L'IMPORTANZA DELL'ECONOMIA NEI CONTI DI CASA - Secondo il Censis in Italia sono “11 milioni i lavoratori italiani di fatto analfabeti finanziari”, persone che non hanno neanche competenze di base nella gestione finanziaria e che quindi si trovano in difficoltà anche per le questioni più semplici che quotidianamente si presentano in famiglia. Una mancanza che si fa sentire in tutta la sua gravità quando si va a considerare questo buco culturale in un contesto di persone che hanno ricevuto una formazione tematica nel settore economico e che, per definizione, dovrebbero essere esperte di certe questioni.

Mirko Carnevale

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta