Estate che va, autunno che viene… prepariamoci per affrontarlo al meglio!

Redazione
Di Redazione

Con l'estate ormai completamente alle spalle, l'autunno 2015 si propone come il solito periodo pieno di impegni e buoni propositi. Solitamente mai rispettati!

"autunno"
Terminata la pausa estiva sono sufficienti pochi giorni per essere nuovamente fagocitati dai mille impegni che movimentano abitualmente le nostre giornate, è facile sentirsi stressati e deboli e in queste condizioni rischiamo di prenderci accidenti vari e le prime influenze, sempre in agguato con il tempo instabile tipico di questa “mezza stagione” . Perciò, a maggior ragione, se durante l'estate avevamo curato maggiormente la nostra salute acquisendo qualche buona e sana abitudine è quasi "fatale" che le corse ed i ritmi serrati ci inducano a lasciarci un po' andare e ad acquisire magari qualche abitudine che non si può definire propriamente "salutare".
Quest'anno prendiamo un impegno con noi stessi: cerchiamo di non trascurare la nostra salute, tutte le nostre attività e il nostro modo di affrontarle ne gioveranno!

Attenzione all’alimentazione


Una fastidiosa sensazione di stanchezza, mancanza di concentrazione e, a volte, perfino malessere: è il cambio di stagione, che interferisce con i nostri ritmi. Ricordiamoci che il regime alimentare influisce in modo sensibile sulla nostra salute perché cattive abitudini possono provocare carenze di nutrienti essenziali, eccessi o squilibri nutrizionali che possono indurre l’insorgenza di svariate patologie che andranno ad influenzare negativamente la nostra qualità di vita.

Ecco alcuni semplici consigli di ordine pratico che possono aiutarci a sentirci meglio:
• al mattino: fare una buona ed abbondante colazione (non solo un caffè!!!) perché è necessario fornire al nostro organismo la giusta riserva energetica per affrontare la giornata; se il nostro corpo lo richiede fare un piccolo spuntino a metà mattina, ad esempio con un frutto o del cioccolato fondente, che solleverà anche il nostro umore
• il pranzo: mai saltarlo! Deve essere equilibrato e adatto alle nostre personali esigenze, sia dietetiche che “di tempo” ; ricordiamoci che deve restituirci le energie spese ma al tempo stesso non deve appesantire e ci deve consentire di poter continuare a lavorare/studiare
• alla cena: mai arrivarvi paurosamente affamati perché durante il giorno si è quasi digiunato: la tendenza a recuperare il “cibo perduto” può inevitabilmente spingerci verso eccessi alimentari che non sono certamente consigliabili.

Facciamo scorta di..


Abbiamo ricordato che mangiare in modo corretto è necessario per permettere all’organismo di adattarsi ai cambiamenti climatici e per rafforzare le difese immunitarie in vista della stagione fredda. Per fortuna, l’autunno non porta solo sbalzi d’umore e raffreddori, ci regala tanti cibi di stagione che sono per noi dei preziosi alleati per restare attivi ed informa. Il rosso dei melograni, il giallo delle patate, il verde delle mele, l’arancio dei cachi: un arcobaleno di colori e sapori che dalle zucche alle carote, dai limoni all’uva, dalle pere alle nocciole, fornisce un importantissimo sostegno al nostro fisico.
Anche i legumi come i ceci, i fagioli, l’orzo, il farro e le lenticchie giocano un ruolo molto importante in questa stagione. Perché? I legumi contengono una buona quantità di proteine ad alto valore biologico e ricche di amminoacidi essenziali, fondamentali per il benessere del nostro organismo. Le lenticchie, per esempio, sono ricchissime di ferro e dunque perfette nell’alimentazione di individui anemici o che soffrono di carenza di ferro.
L’unica controindicazione dei legumi è che possono dare sensazione di gonfiore a livello intestinale, ma il problema viene facilmente risolto se assunti in modiche quantità o passati come purea (per eliminare la pellicina che li ricopre).
Ottime fonti di proteine vegetali e con un buon grado di digeribilità, ben si associano ai cereali. Sì allora a pasta e fagioli, pasta e ceci, pasta e lenticchie: ottimi piatti unici gustosi, genuini e nutrienti, comodi anche da portare al lavoro o in università per un pack lunch completo. Con l’arrivo della stagione fredda è bene poi privilegiare alimenti che vi aiutino a rafforzare le difese immunitarie : al primo posto gli agrumi, grazie al loro apporto di vitamina C. Appena possibile, via libera quindi a spremute d’arancia e/o pompelmo, che insieme alle verdure e ai legumi come fagioli, ceci, farro e orzo, sono i migliori alleati e compagni di una tavola tinta di colori autunnali.

Muoviti che ti passa


Naturalmente alla corretta alimentazione si deve associare il movimento: non facciamoci prendere dalla pigrizia perché è necessario svolgere un minimo di attività fisica per mantenere il nostro corpo in buona salute. L’attività motoria oltre ad apportare indubbi benefici agli apparati cardiovascolare, respiratorio e muscolo-scheletrico, contribuisce ad influenzare positivamente la sfera psicologica contribuendo a ridurre lo stress emotivo, ci “sfoghiamo “ insomma.
Non abbiamo tempo di andare in palestra? Non importa, possiamo impegnarci a camminare il più possibile, non solo nel fine settimana quando siamo più liberi da impegni ma anche i “giorni feriali” rinunciando ad usare sempre l’ascensore, evitando di ricorrere sempre alla macchina o all’autobus per gli spostamenti brevi, decidendo di parcheggiare la macchina un po’ più lontano o di scendere dall’autobus qualche fermata prima della nostra destinazione.
Attenzione comunque a non trascurare il riposo notturno! Ciascuno di noi conosce il numero minimo di ore che deve dormire per recuperare le energie necessarie ed affrontare serenamente una nuova giornata, quindi nel pianificare impegni ed uscite anche piacevoli è consigliabile tenere conto di questa primaria necessità.

Vestirsi a strati, o per meglio dire vestirsi a cipolla


Anche se ultimamente sembrano non esserci più mezze stagioni, l’autunno rimane un periodo in cui non si sa mai in che modo vestirsi. Alcuni capi sono indispensabili per equipaggiarsi adeguatamente in caso di pioggia, sole e vento. Il primo è il cardigan, perfetto in autunno come in primavera. Scegliere un cardigan dalla vestibilità comoda e di un colore facile da abbinare. Sotto si può indossare una comoda t-shirt, quest’anno sono attualissime quelle con stampe, che vi salverà nel caso spunti un bel sole caldo in un momento della giornata. Ma il capo per eccellenza per l'autunno è il trench.
Il modello classico è quello con maniche reglan, gabardina di cotone e doppio petto; scegliete però quello che più vi piace e vi sta meglio .In autunno arriva il momento di rispolverare sciarpe, foulard e scaldacollo. Potrete optare per un modello monocromo o a fantasia, l'importante che i colori siano facilmente abbinabili al trench o alla giacca che si indossa.
E per finire qual è il pantalone adatto ad ogni stagione? Il jeans ovviamente! E anche in autunno non deve mancare, sbizzarritevi e scegliete tra tantissimi modelli, dall'ultra skinny, alla zampa di elefante, al boyfriend.

Skuola | TV
#Piudiprima: i giovani chiedono, la ministra Bonetti risponde – Skuola.net ft. Angelica Massera

La Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, ‘interrogata’ da Skuola.net e da Angelica Massera, spiega cosa sta facendo la politica per rispondere ai bisogni dei giovani in ambito di Pari Opportunità

10 luglio 2020 ore 10:00

Segui la diretta