Matricole: consigli per affrontare l'università

Margherita Paolini
Di Margherita Paolini

la fase delle matricole universitarie è complessa: consigli per sopravvivere

La Maturità è alle porte e nell’aria si respirano ansia e agitazione. Ma non è solo questo appuntamento a rendere trepidanti gli animi dei maturandi. Infatti, raggiunta l’agognata tappa del diploma, c’è un altro evento dietro l’angolo: quello dell’ingresso nel mondo universitario. Sono moltissimi gli studenti che affronteranno i test d'ingresso per le facoltà a numero chiuso, e tanti sono quelli che già da anni hanno chiaro nella mente l’indirizzo di studio che imboccheranno. Poi ci sono gli indecisi, quelli che solo al’ultimo momento sceglieranno la meta verso cui indirizzare la fase finale della loro vita da studenti. Tutti quanti sono accomunati dal fatto che vivranno la fase delle matricole, periodo vantaggioso per alcuni aspetti, ma poco dorato per altri.

LA VITA DIFFICILE DI UNA MATRICOLA - Essere matricole significa innanzitutto affrontare un percorso di ambientamento all’interno della realtà universitaria. I primi giorni saranno contraddistinti da un caos generale, in cui ognuno farà fatica a raccapezzarsi senza difficoltà. Bisogna essere attenti, cercare dei tutor a cui affidare i primi passi nei corridoi universitari, organizzare eventualmente un piano di studio, fare i conti con moduli e documenti, iniziare a memorizzare nomi e volti dei professori, segnare aule e orari delle lezioni e simpatizzare con qualche compagno di corso, magari selezionandolo tra quelli maggiormente disinvolti in questa fase e non tra gli impacciati. Se si è studenti fuori sede le difficoltà si triplicano.

VIVA IL RELAX! - Tornati a casa dopo un pomeriggio caotico trascorso tra i corridoi e le aule universitarie, una delle tecniche salva giornata non può che essere quella di dedicarsi ad un passatempo distensivo. La compagnia di un buon libro e una tazza di tea può rivelarsi molto positiva per l’umore. Con le poche energie a disposizione si può optare per la lettura di un classico o di un testo nuovo non particolarmente impegnativo. Di alternative ce ne sono parecchie: ad esempio l’ascolto di un bel cd musicale, o anche il disegno. Per gli appassionati di cinema, una mini collezione di dvd è essenziale.

IL CIBO, IL MIGLIOR AMICO DELL'UOMO - Al momento della prima spesa al supermercato, ricordatevi di fare una bella scorta di biscotti, cioccolata, latte e cereali. Un modo per tamponare la stanchezza e rilassarsi ricreando l’atmosfera di casa, può essere trovare il sacchetto di biscotti alla vaniglia a cui siete affezionati dall’epoca dei vostri primi denti. Se non avete avuto tempo di fare compre, allora non c’è niente di meglio che ordinare una pizza e accompagnarla con una bevanda fresca e gasata: l’ondata di allegria che deriverà da questa cenetta gustosa vi farà dimenticare, momentaneamente, la fatica giornaliera.

SPORT ALL’ARIA APERTA - Un metodo per rilassarsi e scaricare la tensione accumulata durante il giorno è quella di fare un po’ di sport, meglio ancora se all’aria aperta. Per staccare la spina e distrarsi dai pensieri non c’è niente di meglio di una corsa o una camminata all’aria aperta.

TELEFONO E PC - Nei primi tempi i fuorisede potranno soffrire di nostalgia di casa. Anche nei casi in cui questo sentimento sembri impercettibile, vi accorgerete comunque dell’utilità di una chiamata ai vostri genitori o a qualche amica fidata. Le chiacchierate cuore a cuore hanno una capacità unica di rasserenare, e rappresentano la corsia preferenziale per sfogarsi e racimolare un po’di amorevole conforto. Per quelle brevi basterà il cellulare, ma se avete il presentimento che passerà più di qualche minuto dall’inizio della conversazione fino al momento della conclusione, allora potete ricorrere a skype. Vedere volti familiari, sebbene attraverso lo schermo del pc, vi farà sentire tranquilli e meno soli. Parlare dei propri problemi, per quanto sciocchi possano essere, potrà dimezzare il loro carico.

E tu sei pronto all’università?

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta