Chi sono Peter Handke e Olga Tokarczuk, premi Nobel per la Letteratura

Susanna Galli
Di Susanna Galli
nobel letteratura
Anche quest’anno è stato assegnato il premio nobel per la letteratura, si tratta però di un evento speciale. Le premiazioni che si terranno a dicembre infatti, saranno due! Peter Handke e Olga Tokarczuk sono i vincitori dell’ambito titolo. Vediamo chi sono e come mai sono stati premiati lo stesso anno.

Peter Handke e le sue opere teatrali

L’artista è nato a Griffen, in Carinzia, il 6 dicembre 1942, oggi vive a Chaville.

Ha studiato giurisprudenza presso l'Università di Graz ma non ha portato a termine i suoi studi per dedicarsi completamente alla scrittura e alla letteratura. Nella sua vita ha lavorato anche come sceneggiatore per il cinema, contribuendo alla produzione del capolavoro diretto da Wim Wenders “ Il cielo sopra Berlino”. Ha dedicato tre reportage alla situazione dell'ex-Jugoslavia rifiutando il premio Büchner per esprimere la propria solidarietà contro i bombardamenti sui civili in Serbia. Nell’anno 2019 gli viene assegnato il Premio Nobel per la letteratura "per la sua opera influente che, con ingegno linguistico, ha esplorato le periferie e le specificità dell'esperienza umana" secondo quanto comunicato dall’Accademia. Nel 2014 lo stesso Handke dopo essersi complimentato con il suo collega vincitore Patrick Modiano, espresse la sua dura opinione nei confronti del Nobel, proponendo addirittura di abolirlo.

Olga Tokarczuk e la sua “immaginazione narrativa”

L’autrice nasce a Sulechów, nella Polonia occidentale, il 29 gennaio del 1962. Studia psicologia a Varsavia e diventa subito molto conosciuta nella sua terra. Poco tempo dopo i suoi scritti verranno tradotti e diffusi in più di trenta paesi. Nel 1989 viene pubblicato il suo primo libro, una raccolta di poesie chiamata “Miasta w lustrach” (Città allo specchio). La sua opera più apprezzata, “I vagabondi” (pubblicata in Italia da Bompiani nel 2018) ha vinto il Man Booker International Prize. Il 10 ottobre 2019 le è stato finalmente consegnato il Premio Nobel per la letteratura risalente all’anno 2018. La motivazione del premio, secondo quanto riportato dall’Accademia è stata la sua "immaginazione narrativa che con enciclopedica passione rappresenta l'attraversamento dei confini come forma di vita". L’autrice si definisce come una seguace della scuola di Carl Jung e si ispira alla sua psicologia per le sue opere letterarie. La Tokarczuk è inoltre membro del partito dei "Verdi" polacchi.

Perchè il doppio Nobel?

L’unico precedente risale agli anni 50, quando furono premiati insieme due autori. Il doppio nobel di quest’anno vede protagonisti i vincitori di due anni diversi (2018 e 2019) premiati insieme a causa di uno scandalo per molestie che nel 2018 colpì il marito di una giurata dell'Accademia di Svezia (il fotografo e regista Jean Claude Arnault) che costrinse gli organizzatori a sospendere la premiazione e rimandarla all’anno successivo.
Skuola | TV
A Skuola con... Il Menestrelloh

In conduzione, Gianluca Daluiso e Valeria Angione. La webstar sfiderà Il Menestrelloh in una challenge molto particolare...

19 febbraio 2020 ore 16:00

Segui la diretta