Natale 2020, quando va compilata l'autocertificazione e modulo pdf

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
autocertificazione natale 2020

Nel Dpcm del 3 dicembre 2020 vengono sancite le norme da rispettare, vista la situazione pandemica attuale, durante il mese di dicembre e in particolar modo durante le feste natalizie. Nonostante sembrerebbe che il Governo stia pensando ad allentare alcuni limitazioni , è bene fare il punto sulle misure contenute nel Dpcm, specialmente su quelle legate agli spostamenti.
Per molti infatti potrebbe essere necessaria una nuova autocertificazione: scopriamo di cosa si tratta.



Autocertificazione Natale 2020: quando occorre?


Anche se ora sembrano esserci ripensamenti, il Dpcm del 3 dicembre 2020 non lascia dubbi: vietati gli spostamenti tra regioni e province autonome, anche se in fascia gialla, dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, mentre nei giorni 25, 26 dicembre e 1 gennaio 2021 sarà vietato ogni spostamento tra comuni. Tuttavia, come di consueto, sono previste delle eccezioni a queste limitazioni, che però necessitano di apposita autocertificazione, da esibire in caso di controlli alle forze dell’ordine. Dunque, secondo le disposizioni del Ministero dell’Interno, l’autocertificazione per Natale e Capodanno andrà compilata in ogni sua parte nel caso si verifichino le seguenti condizioni:

  • comprovate esigenze lavorative, di salute o necessità per gli spostamenti sull’intero territorio nazionale durante il coprifuoco, ossia dalle 22.00 alle 5.00 del mattino dal 4 dicembre al 15 gennaio 2021 e dalle 22.00 alle 7.00 del mattino nella notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio;

  • comprovate esigenze lavorative, di salute o necessità e per il rientro presso la propria residenza, abitazione o presso il proprio domicilio (ad esclusione delle seconde case) per gli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021 e per gli spostamenti tra comuni nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno.



Ma sono presenti anche delle eccezioni: "Si evidenzia che tra le situazioni di necessità, per le quali resta fermo l’uso del modulo di autodichiarazione, può farsi rientrare, a mero titolo di esempio, l’esigenza di raggiungere parenti, ovvero amici, non autosufficienti, allo scopo di prestare ad essi assistenza, secondo quanto già chiarito in apposita Faq pubblicata sul sito web del Governo", si legge nella circolare firmata dal Ministero dell’Interno e inviata a tutti i prefetti.



Attenzione particolare a Natale e Capodanno 2020


Attenzione andrà rivolta ai controlli da effettuarsi sulle principali arterie di traffico e sui vari nodi delle reti di trasporto, in considerazione, soprattutto, degli spostamenti conseguenti alle particolari restrizioni previste dal comma 4 dell’art.1 del Dpcm”, dunque, sempre da quanto presente all’interno della circolare firmata dal Ministero dell’Interno e inviata a tutti i prefetti, le forze dell’ordine hanno il compito di svolgere con particolare perizia e attenzione i controlli in strada per assicurarsi che gli spostamenti siano leciti. È quindi consigliabile munirsi, prima di partire, di un’autocertificazione che giustifichi il motivo del vostro spostamento, in particolar modo nei giorni di festa. Vi lasciamo comunque qui il link per scaricare l’autocertificazione da portare con voi.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

2 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta