Gioia e sorprese, la JMJ di Rio 2013 è social

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

i giovani condividono cosa provano a vivere la JMJ 2013 di Rio sui social network

Un evento giovane e a forma di giovane. Ambientazione: la calda e assolata (ma non troppo, lì è pur sempre inverno) Rio de Janeiro. Stiamo parlando della JMJ 2013, la Giornata Mondiale della Gioventù, la prima con Papa Francesco iniziata proprio oggi con una grande festa a Copacabana. Il pontefice è arrivato ieri per ricongiungersi con tutti i giovani che lo attendevano e, nemmeno messo piede nella città carioca, ha già fatto impazzire la sicurezza pur di non porre limiti alla gente che tanto ama. E visto che la JMJ è dedicata ai giovani, non poteva che essere anche social. Infatti, è proprio attraverso i cinguettii e i post che possiamo seguire l’evento in diretta, minuto per minuto, intercettando tutte le emozioni di chi la Giornata Mondiale della Gioventù la sta vivendo dal vivo.

GIOVANI GIOIOSI SU FACEBOOK… - Che ormai i social network siano diventati parte integrante della vita dei giovani, lo sappiamo bene. Nessuno può far più a meno di condividere quello che prova sulle piazze virtuali. E se in alcuni casi non c’è nulla di buono in questo, in altri aiuta chi è lontano a capire quali sono le emozioni che si stanno vivendo. E questo è proprio il caso della JMJ 2013. Infatti, le migliaia di Tweet e di post su Facebook stanno aiutando tutti quei ragazzi che non sono potuti partire per il Brasile a vivere la gioia dell’evento. E leggendo i diversi post sulla pagina ufficiale della JMJ di Rio, è proprio la gioia la prima emozione che traspare:

giovani esprimono la lroo gioia su facebook

giovani esprimono gioia su Facebook all'arrivo del Papa a Rio

… E CHE RINGRAZIANO SU TWITTER - E dopo la gioia non può che succedere il ringraziamento. Il ringraziamento da parte di tutti i giovani del mondo per quello che stanno vivendo e rivolto verso un Papa così attento ai loro problemi, all’assenza di lavoro che li affligge e che riesce a sostenerli dando loro conforto. “Corriamo il rischio – ha infatti detto Bergoglio mentre era in volo verso il Brasile - di avere un’intera generazione che non avrà mai trovato lavoro. Quel lavoro da cui viene la dignità personale di guadagnarsi il pane. La crisi mondiale non fa cose buone con i giovani, visto che, sul mercato, un disoccupato ha sempre maggiore difficoltà a ottenere un impiego”. Ma sappiamo bene quanto la tenacia, la determinazione e la voglia di non arrendersi sia propria di questi “giovani” di cui parla il Papa e che, nonostante le difficoltà e gli ostacoli che stanno vivendo, riescono ancora ad essere grati per quello che hanno e che vivono:



ANCHE IL PAPA CINGUETTA - Ma se i giovani ringraziano, anch eil Papa non può far a meno di ringraziare a sua volta. E anche lui lo fa con i social, in particolare conTwitter, da non molto diventato uno dei mezzi per comunicare ufficialmente della Chiesa. Piccola novità: è la prima volta che il Papa twitta utilizzando gli hashtag e che, per l'occasione, sono #JMJ e #Rio2013:


UNA JMJ PIENA DI… “SORPRESE” - Oggi non ci sono attività in programma sull’agenda del pontefice a Rio, solo riposo dal lungo viaggio. Anche se Padre Lombardi, che lo segue in questa sua esperienza, afferma: “Il Papa è sempre capace di inventare qualche cosa di nuovo, quindi non posso assolutamente assicurare che sia un giorno del tutto tranquillo”.

Segui la diretta da Rio de Janeiro



E a te sarebbe piaciuto essere a Rio de Janeiro per la JMJ 2013?

Commenti
Consigliato per te
Che scuola ha fatto Fedez?
Skuola | TV
Prima volta: tutte le difficoltà che si possono incontrare

Ospite in studio una psicosessuologa che ci parlerà delle difficoltà che ragazzi e ragazze possono incontrare durante la loro prima volta.

22 novembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta