Giovani e web: si connettono sotto le coperte

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

da una una rice3rca è emerso che i giovani sonos empre connessi, da quando aprono gli occhi al mattino, a quando li richiudono la sera

Lo smartphone sta diventando sempre di più un’estensione di noi stessi. Al punto che 9 ragazzi su 10 tra i 18 ed i 30 anni si connettono grazie al suo utilizzo non appena aprono gli occhi, ancora sotto le coperte. È quanto emerso da un’indagine del Cisco Connected World report 2012.

APRO GLI OCCHI E TI ACCENDO - Non aspettano neppure di fare colazione. La prima cosa che devono fare non appena suonata la sveglia è controllare le mail, dare una sbirciatina a Facebook e, magari, persino cinguettare il proprio buongiorno su Twitter. Tutto ancora al calduccio, sotto le coperte. Dopo di che, la giornata può iniziare davvero, ovviamente sempre smartphone alla mano. I nati tra gli anni ‘80 e 2000 hanno costantemente bisogno di rimanere connessi, al punto da dichiarare di provare ansia al pensiero di non poterlo fare quando vogliono.

MI DROGO DI SMARTPHONE - Insomma, stando ai dati della ricerca, lo smartphone è un dispositivo tutt’altro che superfluo per i ragazzi. Addirittura, il 90% degli intervistati ha tranquillamente affermato di portarlo con se anche in bagno, magari per connettersi mentre si sta lavando i denti facendo diventare l’azione una routine quotidiana. Ma se questi dati non fanno scalpore, decisamente più preoccupante sembra essere il fatto che 1 giovane su 5 utilizza il proprio smartphone per mandare messaggini, navigare sui social media o controllare la posta ogni 10 minuti. Addirittura, alcuni hanno affermato tranquillamente di connettersi “subconsciamente compulsivamente”. Insomma, proprio come se fosse una droga.

SEMPRE CONNESSI
- Che ormai i giovani siano sempre connessi, in realtà non è una novità. Basta guardarsi intorno per accorgersi che per loro comunicare con i social media ed essere sempre connessi è la normalità. Si tratta di un cambiamento della realtà, di un’evoluzione della comunicazione. E ad avvalorare questa tesi, c’è il dato del Cisco Connected World report 2012 in cui emerge che due terzi dei giovani dedicano agli amici online lo stesso tempo dedicato a quelli offline.

CONNESSIONE PERICOLOSA - Decisamente più preoccupante è l’affermazione di 1 ragazzo su 5 che dichiara di utilizzare il proprio smartphone anche a discapito della propria sicurezza, sbirciando la casella di posta o inviando sms anche mentre si trova al volante della propria auto.

LA CONNESSIONE DELLA BUONANOTTE - Insomma, smartphone al mattino, durante la giornata (persino una volta seduti a tavola) e, quindi, anche la sera. Infatti, se per la quasi totalità dei giovani iniziare la giornata connettendosi è la normalità, lo è anche farlo prima di addormentarsi.

E tu quante volte ti connetti alla rete con il tuo smartphone nel corso della giornata?

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta