Giornata mondiale teatro: Senato apre le porte

Margherita Paolini
Di Margherita Paolini

giornata mondiale del teatro

Una giornata particolare quella di giovedì scorso in cui a fare da protagonista al centro dell’attenzione mondiale è stato il teatro. Una ricorrenza culturale, questa, di estrema importanza, istituita a Vienna nel 1961. Tante le iniziative volte a festeggiare questa preziosa e antica forma d’arte. In Italia il Senato ha aperto le sue porte a grandi nomi del teatro e giovani aspiranti che sono stati impegnati nella lettura ed interpretazione di alcuni brani scelti per l’iniziativa intitolata “Le anime del teatro. L’anima del Paese”.

IL TEATRO AL SENATO- “L'Aula di Palazzo Madama apre ancora una volta le sue porte alla cultura, facendosi palcoscenico di un percorso lungo il pensiero teatrale italiano che è insieme un cammino nella nostra storia”: con queste parole il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inaugurato la giornata mondiale del teatro. Per l’occasione Palazzo Madama è diventato scenario di interventi sull’argomento tratti da scritti di autorevoli firme: da Giorgio Strehler a Paolo Grassi, da Eduardo de Filippo a Carmelo Bene. Tra gli ospiti più importanti: Gigi Proietti, Lina Sastri, Alessio Boni, Alessandra Kustermann, Giulio Scarpati, ma anche tanti giovani talenti.

IL TEATRO E’ L’ANIMA DEL PAESE- Il messaggio principale della giornata è stato che il teatro è l’anima del Paese. Fonte inestimabile di cultura, luogo di vera democrazia, negli ultimi anni a causa della mancanza di fondi e soprattutto di fiducia nei confronti di questa realtà, il teatro purtroppo ha iniziato a vivere una crisi da cui non ancora è riuscito ad uscire. Investito, come tutte le altre forme d’arte e cultura, da una politica di tagli spietata, nonostante tutto la più antica forma di rappresentazione ed imitazione della vita reale non ha perso mai il suo fascino. Una recente dichiarazione dell’attore protagonista del film premio Oscar “La grande bellezza”, Toni Servillo, ricorda: “Finché una nonna e una mamma racconteranno una storia a un bambino e questo rimarrà incantato il teatro esisterà sempre. Il teatro mette in contatto le persone connettendole nella loro interiorità”.

I GIOVANI A TEATRO- La valorizzazione del teatro in Italia potrebbe avvenire proprio dietro la guida dei giovani, consapevoli del valore di questa realtà. Tanti sono i ragazzi che cercano di calcare i palchi, ma molti spesso restano dietro le quinte. E poi ci sono i ragazzi che il teatro non lo fanno da protagonisti, ma lo vivono da spettatori, uniti però ai primi da una grande passione e dalla consapevolezza che lo spettacolo è magia e al tempo stesso verità, e che la realtà che vive sulla scena è quella da cui si possono trarre insegnamenti preziosi. L'invito allora, in occasione della ricorrenza, è quello di andare più spesso a teatro e di non privarsi della bella esperienza che si può vivere per poche ore assistendo ad una rappresentazione.

Margherita Paolini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta