Facebook ti spia anche in chat

Cristina Montini
Di Cristina Montini

chat Facebook

Facebook ci spia, e questa forse non è una novità. Ma adesso veniamo anche a scoprire che controlla quello che scriviamo in chat e se nota qualche frase che non gli va a genio, può anche denunciarci alla Polizia.

FACEBOOK ARRESTA UN PEDOFILO - Un Facebook sempre più spione, ma questa volta a fin di bene, o perlomeno è questo che ci fa intendere il suo capo della sicurezza Joe Sullivan. In una intervista all’agenzia Reuters, Sullivan ha spiegato come Facebook ha contribuito all’arresto di un pedofilo grazie alle “intercettazioni” sulla chat del social network.

IL CONTROLLO DELLA CHAT - Grazie ad un particolare software, Facebook sarebbe in grado di riconoscere delle parole chiave mentre chattiamo e ricondurle alle modalità di adescamento utilizzate dai pedofili o da utenti che potrebbero rivelarsi degli aggressori sessuali. Appena viene individuata una corrispondenza pericolosa, i responsabili di Facebook sono messi in allerta e possono così valutare se contattare la Polizia o meno.

E LA PRIVACY? - Anziché tranquillizzare gli utenti, la notizia del controllo delle chat ha messo in allarme gli iscritti al social network più famoso. Insomma, va bene la sicurezza, ma anche la privacy è un valore importante e il software messo a punto dall’azienda statunitense sembrerebbe, per alcuni, valicare il limite della riservatezza.

Voi che cosa ne pensate?

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Adolescenti e relazioni malate

Quando un rapporto è malato? Quali sono i segnali che devono farti allarmare? Di questo e molto altro parlereno nella prossima puntata con il supporto di un sessuologo.

18 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta