L'emoticon compie 25 anni

Daniele Grassucci
Di Daniele Grassucci
Due punti, trattino, parentesi tonda. Basta poco per un sorriso.

“Propongo i seguenti caratteri per indicare le burle: : - ) Leggeteli ribaltati su un lato”.
Il 19 settembre 1982 il professor Scott E. Fahlman inviava questo messaggio alla bacheca elettronica della Carnegie Mellon University. Non sapeva che avrebbe cambiato il modo di concepire la scrittura e che quel faccino, con tutte le varianti possibili, sarebbe diventato un must della comunicazione.


Il simbolo venne subito adottato dai colleghi di Fahlman e dall’ambiente accademico. Il web e la telefonia mobile hanno fatto il resto, fino a trasformare lo smiley in un simbolo universalmente riconosciuto di cui proprio ieri si è celebrato il quarto di secolo. “A volte mi chiedo quanti milioni di persone hanno digitato questi caratteri, e quante hanno inclinato la testa per leggere uno smiley”commenta Fahlman.
Per celebrare l’insolito anniversario Skuola.net ha inserito decine di nuove Smilies!!!
Che aspetti, posta sul forum per vederle!
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Vuoi conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai.

21 gennaio 2020 ore 15:30

Segui la diretta