Elezioni politiche, istruzioni per l'uso

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

ecco tutto quello che bisogna sapere per poter votare a queste elezioni politiche

Ieri ed oggi, 24 e 25 febbraio 2013, si svolgeranno le elezioni politiche che decideranno le sorti del governo italiano. Al contrario delle previsioni, sono moltissimi i giovani che andranno ad esprimere la loro preferenza, molti persino per la prima volta avendo raggiunto da poco l’età per poterlo fare. In questi casi l’emozione di poter decidere sulle sorti del proprio Paese è davvero tanta e, proprio per questo motivo, Skuola.net ha deciso di accompagnarvi con una piccola guida che vi spiegherà come muovere i vostri passi all’interne delle urne.

COSA FARE PER VOTARE? - Si potrà votare fino ad oggi, lunedì, 25 febbraio, dalle 7:00 alle 15:00. Per farlo basterà recarsi al seggio dove si è iscritti portando con se un documento e la tessera elettorale che, chiunque abbia compiuto 18 anni ha ricevuto direttamente a casa. Questa sarà il suo passaporto per poter accedere alle votazioni, quindi controllate di averla presa prima di uscire. Chi l’avesse smarrita potrà chiederne il duplicato agli uffici comunali, che saranno aperti anche oggi, 25 febbraio, per tutta la durata delle operazioni di voto.

COME SI VOTA? – Potrà votare per la Camera dei Deputati e per le elezioni Regionali, chiunque abbia compiuto 18 anni. Per quanto riguarda le elezioni del Senato, bisogna avere qualche anno in più e, per la precisione, aver raggiunto i 25 anni di età. Al proprio seggio, dopo aver esibito tessera elettorale e documento, verrà consegnata una scheda rosa per le elezioni della Camera e, qualora foste grandi abbastanza, anche quella gialla per le elezioni del Senato. A quel punto, si dovrà poi andare in una delle cabine predisposte per la votazione ed esprimere la propria preferenza.

L’IMPORTANZA DI UN SEGNO – Per votare bisognerà usare la matita che troverete all’interno della cabina, tracciando un solo segno (per esempio, una croce o una barra) nel riquadro che contiene il contrassegno della lista prescelta. È vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione. Vi ricordiamo che è molto importante fare solo quanto indicato. Fare anche solo un altro segno sulla scheda, per esempio uscendo fuori dal riquadro della lista votata, invaliderà il vostro voto.

LE ELEZIONI REGIONALI - In alcune Regioni, domenica e lunedì prossimi si volterà anche per le elezioni Regionali. Quindi, a tutti gli abitanti aventi diritto di voto di Lombardia, Lazio e Molise, verrà consegnata, oltre alla scheda rosa e a quella gialla, anche una terza scheda di colore verde. Per esprimere la propria preferenza su questa scheda, come specificato sul sito del Ministero degli Interni, si dovrà:

- votare solo per un candidato alla carica di presidente della Regione, tracciando un segno sul suo nome e/o, solo nel Lazio e nel Molise, sul simbolo della lista regionale. In questo caso il voto è valido solo per l’elezione del presidente e non si estende a nessuna lista provinciale.
- votare per un candidato alla carica di presidente della Regione e per una delle liste provinciali ad esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste. In tal caso l’elettore potrà esprimere una preferenza per un candidato a consigliere regionale della lista provinciale votata scrivendone il cognome oppure il nome e cognome in caso di omonimia nell’apposito spazio;

- votare per un candidato alla carica di presidente della Regione e per una delle altre liste provinciali a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste (cosiddetto “voto disgiunto”). Anche in tal caso potrà esprimere una preferenza per un candidato a consigliere regionale della lista provinciale votata scrivendone il cognome oppure il nome e cognome in caso di omonimia nell’apposito spazio.

- votare a favore solo di una lista provinciale; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato presidente della Regione a essa collegato.

Vuoi saperne di più? Dai un'occhiata ai nostri appunti:
Democrazia, elezioni e voti
Emancipazione femminile
Referendum ed elezioni

E tu andrai a votare?

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta