Scuola e coprifuoco, nuovo dpcm nelle prossime ore: cosa potrebbe succedere

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
studentessa bendata dad


Si vocifera da giorni: un nuovo Dpcm sta effettivamente per arrivare. Infatti il Premier Conte ha appena parlato alla Camera per spiegare le ulteriori misure che è intenzionato a varare. La curva dei contagi non accenna a fermarsi e dunque sono indispensabili ulteriori misure che rimarranno in vigore fino al 4 dicembre. Scopriamo insieme quale sarebbe lo scenario da oggi in poi.



Nuovo DPCM, le parole di Conte alla Camera


Oggi intorno alle 12:00 il premier Conte ha parlato alla Camera delle possibili decisioni contenute nel nuovo DPCM: qui il video completo della diretta.





Coprifuoco alle 21, centri commerciali chiusi e no agli spostamenti tra regioni


"La pandemia corre repentinamente in Europa, costringendo ogni Paese a varare nuove misure restrittive di settimana in settimana. Entro mercoledì saranno pronte nuove restrizioni". Queste le parole con le quali il Premier Conte ha aperto il suo discorso di oggi alla Camera, riportate da Repubblica.it, annunciando quindi, entro mercoledì, nuove misure che probabilmente ci accompagneranno tutto il mese di novembre. "Il quadro epidemiologico è in via di transizione verso lo scenario 4 con particolare riferimento ad alcuni territori" così Conte ha annunciato che in questa fase le chiusure saranno mirate e non sempre riguarderanno l'intero territorio. Tuttavia a livello nazionale i provvedimenti anticipati da Conte sono i seguenti: "Pensiamo alla chiusura dei centri commerciali nel weekend e lo stop alle slot machine ovunque siano collocate. - Ha anticipato Conte - Sui mezzi di trasporto pubblico ci sarà una capienza massima del 50 per cento - ha proseguito - e prevediamo limiti alla circolazione delle persone verso le regioni più a rischio e nella fascia serale". E ha poi annunciato: "Nel prossimo Dpcm indicheremo 3 aree con tre scenari di rischio con misure via via più restrittive. L'inserimento di una Regione avverrà con un'ordinanza del ministro della Salute".

Misure più restrittive nelle zone più a rischio


Ma quali saranno dunque le nuove restrizioni regionali previste nel prossimo Dpcm? "Saranno interventi mirati a seconda dei rischi nei vari territori. - E ha poi preannunciato il Premier - Stop agli spostamenti verso le regioni in emergenza, limite nazionale di spostamento in orario serale, didattica a distanza, trasporti pubblici con capienza limitata al 50 per cento". "Questi scenari dovranno tener conto - ha spiegato tra l'altro il Presidente del Consiglio - dell'indice di replicabilità del virus, dei focolai e della situazione dell'occupazione dei posti letto negli ospedali. Ci sono specifiche criticità in Regioni e province autonome. Rt nazionale è a 1,7 ma in alcune regioni ovviamente il dato è superiore. Esiste un'altra probabilità che 15 regioni superino le soglie critiche nelle aree delle terapie intensive e delle aree mediche nel prossimo mese."



Scuola: il Ministro Speranza: “vogliamo difenderla”


Per quanto riguarda la situazione nelle scuole, sarebbe sul tavolo la discussione in merito alla didattica a distanza fin dalle medie. Nelle ultime ore è intervenuto anche il Ministro della Salute Speranza, intervistato dal Corriere.it, che ha commentato la situazione degli studenti e della scuola: “L’idea del governo è sempre quella di non toccare le scuole. Vogliamo difenderle il più possibile, ma purtroppo dobbiamo farlo dentro il contesto di una epidemia”. Dunque, per ora almeno, sembrerebbe che la Dad non sarà ridotta ma probabilmente potenziata. È inoltre intervenuta nell'ultima ora, su Sky TG24, il Sottosegretario al ministero del Lavoro, Francesca Puglisi che ha dichiarato: "Purtroppo dobbiamo sacrificare la didattica in presenza, modificandola in didattica a distanza, per tutte le scuole di secondo grado e si sta discutendo in queste ore se farlo anche per la terza media".
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere l'ospite della prossima live? Continua a seguirci!

11 marzo 2021 ore 16:00

Segui la diretta