Buon ferragosto: ecco come festeggiare

Margherita Paolini
Di Margherita Paolini

buonferragosto a tutti: la festa di fine estate

Il 15 agosto è una giornata attesa dalla stragrande maggioranza dei lavoratori italiani, in quanto all’insegna della vacanza e del totale relax. Le grandi città, come Roma e Milano, vengono abbandonate dagli abitanti; prese d’assalto le mete turistiche, le spiagge, e i posti di villeggiatura. Il Paese si ferma, e tutti, o quasi, vanno finalmente in ferie. Il periodo forse più torrido dell’estate diventa la cornice perfetta per bagni al mare, scampagnate fuori porta e ricche abbuffate.

UNA FESTA DA IMPERATORE- Il nome di questa festa deriva direttamente dal latino “feriae Augusti”, locuzione che indicava la festa di riposo in onore dell’Imperatore romano Augusto. Il Ferragosto fu istituito proprio da quest’ultimo nel 18 a.C., quindi oltre venti secoli fa, ed è rimasto nella tradizione un momento di riposo e festeggiamento. Nell’antichità veniva celebrato con corse di cavalli e animali da tiro e, pensate bene, anche con falò, sebbene non proprio simili a quelli che si accendono oggi, laddove possibile, presso le spiagge della Penisola.

GITA FUORI PORTA- Solitamente il 15 agosto diventa la giornata ideale per una gita fuori porta. Le mete prescelte sono il mare o i laghi, la montagna e i luoghi verdi all’aria aperta. La tradizione della gita di Ferragosto affonda le sue radici nel non troppo lontano ventennio fascista, quando anche le classi meno abbienti del Paese partivano grazie al sostegno di associazioni dopolavoristiche e all’istituzione dei “Treni popolari di ferragosto”, dai biglietti particolarmente ridotti, alla volta di visite presso le città italiane e le località costiere o montane.

IL PRANZO DI FERRAGOSTO- Un momento fondamentale del 15 agosto è il pranzo. Si va dalle abbuffate di carne ai pic-nic sul prato o in riva al lago. Anche chi trascorre la giornata sotto l’ombrellone ama equipaggiarsi di borsa termica in cui riporre pietanze più sbrigative e frutta fresca. Immancabile l’anguria, il frutto simbolico della stagione estiva. A pance piene si predilige un riposino di mezza giornata e si sconsigliano i bagni al mare, almeno nelle prime ore della digestione!

LA SERA TUTTI A BALLARE- Tra i pochi a non fare ferie il 15 agosto ci sono gli i ristoratori e i responsabili di stabilimenti balneari, strutture turistiche e locali mondani che proprio nella tarda serata si popolano di turisti e giovani pronti a scatenarsi in balli ritmati per tutta la notte. In molti luoghi immancabile è il falò in riva al mare con tanto di chitarra e canzoni intonate da gruppi di ragazzi sdraiati nella sabbia. E poi dal 16 agosto il detto proverbiale “Per San Rocco la rondine fa fagotto” a ricordare a tutti che l’estate va incontro all’autunno.

E tu come trascorrerai il Ferragosto?

Margherita Paolini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta