Cambio ora legale: come affrontarlo

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di cambio ora legale

Alle 2 del mattino della notte del 26 Marzo c'è stato il cambio all'ora legale. Arrivederci ora solare che ci ha accompagnato per mesi: finalmente avremo un po' di sole in più, anche se con un po' di sofferenza iniziale. Ma tranquilli, alla fine anche questo è un segnale dell'estate che è sempre più vicina.

Cosa succede con il cambio dell'ora legale

Le 2 del mattino del 27 Marzo, in realtà sono le 3. No, non stiamo dando i numeri, ma spiegandovi che tra il 26 e il 27 Marzo perdiamo un'ora di sonno: le lancette devono essere spostate un'ora avanti rispetto al solito. E questo significa che da qui fino a ottobre prossimo, esattamente all'ultima domenica, potremo godere tutti di un'ora solare in più rispetto ai mesi passati. E agli amanti della bella stagione fare il cambio all'ora legale non può che far piacere, anche per il fatto che andremo a spendere meno di luce perchè potremo usufruire di quella naturale.

Conseguenze del cambio dell'ora legale

Insomma, più luce, meno costi, ma anche qualche fastidio. Infatti, come già annunciato qualche riga sopra, stamattina abbiamo perso un'ora di sonno e, per chi ancora non lo sapesse, il sonno non si recupera. Secondo uno studio dell'Università La Sapienza di Roma, fare il cambio all'ora legale potrebbe avere qualche conseguenza negativa sul nostro organismo. Potremmo avere qualche piccola emicrania, sentirci affaticati e non riuscire a studiare bene a causa del calo di concentrazione. Ma non solo. Fare il cambio all'ora legale potrebbe anche causare irritabilità e insonnia, specie in chi di voi è abituato ad andare a dormire tardi.

Meno concentrazione più incidenti

E queste sono solo le conseguenze negative più leggere del cambio all'ora legale. Oltre al calo di produttività che potremmo avere sul lavoro, a scuola o all'università, la perdita di sonno che avviene con il cambio all'ora legale, causa un aumento degli incidenti stradali. E non finisce qui. Addirittura, uno studio dell'Università del Michigan ha dimostrato che gli infarti aumentano del 25% il lunedì successivo al cambio all'ora legale. Per fortuna, quest'anno il lunedì dopo il passaggio all'ora legale capita proprio di Pasquetta.

Cambio ora legale: come affrontarlo

Che cosa fare quindi? In realtà, per evitare le conseguenze negative del cambio all'ora legale, avremmo dovuto andare a dormire presto e alzarci un po' prima nei giorni scorsi, proprio per abituarci gradualmente al cambiamento. Non lo avete fatto? Don't worry, potete correre ai ripari aumentando l'attività fisica da fare in questi giorni ed evitando di mangiare troppo. E poi bevete tanto, vi aiuterà ad affrontare le giornate più lunghe a causa del cambio all'ora legale e ad affrontare il clima che diventerà, via via, sempre più caldo. E poi l'arrivo della bella stagione farà il resto.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta